di Gianmario Bonzi Da Bormio a Semmering, dall’Italia all’Austria, lo sci alpino chiude i battenti con le ultime gare del 2020, ma di fatto siamo ancora a inizio stagione. Sulla Stelvio la due giorni in programma ha già invertito le gare (oggi superG, domani discesa libera, sempre alle 11.30, diretta RaiSport ed Eurosport), ma il meteo prevede 30 centimetri di neve....

di Gianmario Bonzi

Da Bormio a Semmering, dall’Italia all’Austria, lo sci alpino chiude i battenti con le ultime gare del 2020, ma di fatto siamo ancora a inizio stagione. Sulla Stelvio la due giorni in programma ha già invertito le gare (oggi superG, domani discesa libera, sempre alle 11.30, diretta RaiSport ed Eurosport), ma il meteo prevede 30 centimetri di neve. Possibile slittamento di un giorno per tutto il programma.

In superG favoriti Kilde, Kriechmayr e Mayer, in discesa le prove sono state invece dominate dal 28enne americano del Vermont, nato in una famiglia altamente devota allo sci alpino, Ryan Cochran-Siegle, che si è messo addosso una gran pressione da... solo, ma è anche salito sul podio per la prima volta in Coppa del Mondo dieci giorni fa, in Gardena, secondo alle spalle di Kilde.

Domani sarà lui l’atleta da battere, in libera. Manto duro, condizioni estreme, sarà la solita "Stelvio" per combattenti. Paris (nella foto) e Innerhofer sembrano in crescita, obiettivo top 5 per entrambi. Perché poi Paris, prima del tremendo infortunio dal quale sta recuperando a tempo di record, su questa pista ha trionfato cinque volte in discesa e una in superG. Impossibile non comprenderlo tra quelli in grado di fare l’impresa.

A Semmering, in Austria, quasi al confine con l’Ungheria, va invece in scena il quarto gigante stagionale di coppa femminile, con Brignone e Bassino ai primi due posti della classifica di specialità, ma Shiffrin capace di imporsi nell’ultima gara tra le porte larghe, a Courchevel. Federica e Marta non sono mai salite nemmeno sul podio sulla pista "Panorama", la cui conformazione (lungo piano iniziale di 30 secondi) favorisce eccome anche Sofia Goggia, sempre più in forma.

Attenzione pure all’esordio assoluto della 16enne croata Zrinka Ljutic, considerata il fenomeno del domani. Prima manche con partenza alle 10, seconda alle 13.30.