Benedetta Pilato, oro nei 50 rana agli Europei di Budapest (Ansa)
Benedetta Pilato, oro nei 50 rana agli Europei di Budapest (Ansa)

Budapest (Ungheria), 23 maggio 2021 – Chiusura con il triplo botto per l’Italia agli Europei di nuoto 2021 a Budapest. Nell’ultima giornata della kermesse continentale, sono arrivati infatti tre ori e un’argento per i colori azzurri: nei 50 rana la sedicenne Benedetta Pilato, dopo aver stabilito il record del mondo in semifinale (29”30), è salita sul gradino più alto del podio battendo in 29”35 la finlandese Hulkko e la russa Efimova. Oro anche per Margherita Panziera che nei 200 dorso ha bissato il successo di Glasgow 2018 superando la britannica Cassie Wild e l’ungherese Katalin Burian. 

Quadarella pigliatutto

La giornata si è poi conclusa con l’ennesimo sigillo di Simona Quadarella che, dopo essersi imposta negli 800 e nei 1500 stile libero, si è portata a casa anche l’oro nei 400 chiudendo uno storico tris che già aveva centrato tre anni fa in terra scozzese. Con un tempo di 4’04”66, la ventiduenne romana è riuscita a sopravanzare la russa Egorova, arrivata seconda, è l’ungherese Kapas. Grazie a questo ennesimo sigillo azzurro, il medagliere dell’Italia sale così a quota 5 ori, 9 argenti e 11 bronzi.

Anche un argento e un bronzo

Nei 400 misti maschili è invece arrivato l’argento per il classe 1999 Alberto Razzetti, preceduto dal russo Borodin e arrivato davanti al britannico Litchfield. L'Italia ha anche conquistato un bronzo nella 4x100 mista femminile, gara che ha concluso la 35/a edizione di questi cCampionati. Le quattro nuotatrici azzurre, trascinate da una immensa Federica Pellegrini nell'ultima frazione, hanno toccato in 3'56"30. Artefici dell'ottimo risultato di squadra anche Margherita Panziera, Arianna Castiglioni ed Elena Di Liddo. Oro alla Gran Bretagna (3'54"01), argento alla Russia (3'56"25). 

Il medagliere dell'Italia

L'Italia del nuoto chiude la rassegna iridata alla Duna Arena della capitale ungherese al primo posto nel medagliere con ben 27 podi: 5 ori (Simona Quadarella 400, 800 e 1500 stile libero, Benedetta Pilato (50 rana), Margherita Panziera (200 dorso, 9 argenti e 13 bronzi.