Sabato 20 Aprile 2024

Nepa, assalto al titolo. Moto2, Moto3 e MotoE pronte a parlare italiano

Il Motomondiale 2024 si presenta con una forte presenza italiana, con talenti emergenti in Moto3, protagonisti in Moto2 e una griglia di partenza tutta italiana in MotoE.

Moto2, Moto3 e MotoE pronte a parlare italiano

Moto2, Moto3 e MotoE pronte a parlare italiano

Una cosa è certa, rispetto al 2023, il Motomondiale 2024 si presenta al via con una squadra di aspiranti campioni decisamente più nutrita. Parliamo della Moto3, ovvero la classe più piccola, dove team e manager guardano con attenzione per scovare i talenti della MotoGp del domani. E se nello scorso Mondiale, in Moto3, la pattuglia italiana era stata decisamente avara di nomi baby-fenomeni da seguire, la stagione 2024 esprime un concetto opposto.

Sono sei infatti i ragazzi terribili della Moto3 che hanno come obiettivo di portare la bandiera dell’Italia il più in alto possibile. Quattro dei quali sono iscritti e difenderanno la bandiera di due team che di fatto hanno deciso di puntare forte sull’Italia.

I nomi: Filippo Farioli e Luca Lunetta avranno sulla carena il marchio del team Sic58, realizzato, voluto e diretto da Paolo Simoncelli. La scelta del papà del Sic è stata chiara: Farioli e Lunetta sono ragazzi in gamba con ambizioni importanti e soprattutto consegnano al team italiano due guide tutte italiane. Stesso discorso per il team MTA.

Nel team MTA in sella ci sono Nicola Carraro e Stefano Nepa. Con quest’ultimo da tenere in seria considerazione in chiave titolo mondiale. Matteo Bertelle è un altro dei protagonisti più attesi (team Rivacold Snipers), mentre Riccardo Rossi va a caccia della stagione della verità con il Cip Green Power.

Moto2. Sono tre i rappresentanti dell’Italia. Non tanti, è vero, ma tutti e tre hanno il potenziale per recitare un ruolo da protagonisti. In particolare Tony Arbolino (Marc VDS) che dopo averci creduto nel 2023, si sente obbligato a puntare al titolo nel 2024. Occhio anche a Celestino Vietti che con la Ktm Red Bull del team di Ajo si gioca una stagione fondamentale. Chiude la pattuglia Dennis Foggia (Italtrans) che ha una voglia matta di riscattarsi.

MotoE. Parla assolutamente italiano la griglia di partenza del Mondiale ‘green’’. Matteo Ferrari è il top (e il favorito) e punto di forza del Team Gresini. Con lui Alessio Finello. Quindi Armando Pontone della novità 2024 ovvero il team Aruba-Cloud. Kevin Manfredi e Massimo Roccoli sono i portacolori dell’Ongetta Sic58. Mattia Casadei del team Lcr, Nicholas Spinelli e Alessandro Zaccone del Tech3. Spazio anche a Kevin Zannoni (Openbank Aspar) e Andrea Mantovani (Klint Forward).