Domenica 19 Maggio 2024

Report del think tank

Le Pmi nel mirino degli hacker Attacchi informatici: +184%

cyber think tank Assintel

cyber think tank Assintel

Dati inquietanti giungono dal primo Rapporto annuale sull’evoluzione della cybersecurity, realizzato da Assintel – Confcommercio attraverso il proprio Cyber Think Tank. Il 2023 ha fatto registrare un’impennata di cyber attacchi rispetto all’anno precedente, con un impressionante aumento del 184%, per un totale di 7.068 attacchi individuati e classificati nel mondo. Nel 61% dei casi, questi attacchi sono arrivati dal dark web, senza riscontri nel clear web. Il Cyber Report di Assintel evidenza come gli attacchi cyber siano aumentati del 50% in America e del 27% in Europa. Gli Stati Uniti sono stati il paese più colpito, seguiti dal Regno Unito, dal Canada, dalla Germania e dall’Italia. Per quanto riguarda proprio il nostro Paese, nel primo semestre del 2023 si è registrato un +85.7% di attacchi rispetto al trimestre precedente e il target preferito degli hacker sono risultate le pmi, in particolare le piccole micro-aziende. Dati particolarmente allarmanti visto il tessuto imprenditoriale italiano, incentrato sulle micro, piccole e medie imprese, tradizionalmente deboli sul piano delle difese dai cyber attacchi. Secondo Pierguido Iezzi, coordinatore del Cyber Think tank Assintel, il trend degli attacchi ransomware del 2023 conferma la crescente vulnerabilità delle aziende di tutte le dimensioni. «In questo contesto, caratterizzato da una complessità e una minacciosità sempre maggiori, emerge con chiarezza il ruolo fondamentale delle associazioni di categoria nel settore della cybersecurity».