Mal di testa, fra i rimedi c’è la dieta vegetariana

Una dieta a base di verdure a foglia verde, pochi cereali e poche proteine aiuta a ridurre drasticamente le emicranie, come nel caso di un uomo

20/11/2021
emicrania-verdure

Se cerchi di combattere il mal di testa cronico, fra i rimedi c’è la dieta vegetariana: lo spiega la scienza, con uno studio della University of Pennsylvania che suggerisce come un’alimentazione a base di verdure riduca notevolmente l’emicrania, fino a farla sparire. Le verdure a foglia verde scuro sembrano infatti in grado di alleviare i sintomi dell’emicrania cronica, che colpisce oltre 1 miliardo di persone nel mondo. Dietro, c’è una storia interessante.

 

Mal di testa, fra i rimedi c’è la dieta vegetariana

La convinzione che la dieta a base di verdure sia un rimedio contro il mal di testa deriva dalle cure somministrate a un uomo che aveva sofferto di forti emicranie per più di 12 anni.
L’uomo aveva provato i farmaci prescritti e e aveva eliminato i cibi che innescano il mal di testa come cioccolato, formaggio, noci, caffeina. Nessun risultato. Aveva provato anche con yoga e meditazione, ma non funzionava. Al punto che le emicranie dell’uomo erano diventate croniche, verificandosi 18-24 giorni di ogni mese, con dolore improvviso e intenso alla fronte e alla tempia. Pulsazioni alla testa che duravano 72 ore, con sensibilità alla luce e ai suoni, nausea e vomito.

 

Cosa mangiare contro il mal di testa

I medici hanno così somministrato una dieta vegetariana ricca dei nutrienti responsabili delle proprietà antinfiammatorie e antiossidanti dei carotenoidi. Ovvero verdure a foglia verde scuro, come spinaci e cavoli.
Seguendo la dieta Low Inflammatory Foods Everyday (LIFE), a base vegetale e ricca di nutrienti, la vita dell’uomo è cambiata.
La base è il consumo quotidiano di almeno 140 grammi di verdure a foglia verde scuro crude o cotte, un frullato verde e pochi cereali integrali, verdure amidacee, oli e proteine animali (in particolare latticini e carne rossa).
Dopo 2 mesi di questa dieta, gli attacchi di emicrania erano scesi a solo 1 giorno al mese; anche la durata e la gravità erano diminuite. Gli esami del sangue hanno mostrato un aumento sostanziale dei livelli di beta-carotene.

 

Curare il mal di testa senza farmaci

L’uomo ha anche smesso di prendere tutte le sue medicine per l’emicrania. E dopo 3 mesi le sue emicranie si sono fermate completamente.
Naturalmente non è automatico che un trattamento del genere abbia effetto su chiunque soffra di emicrania (l’homo assumeva anche farmaci retrovirali anti Hiv), ma sulla rivista BMJ Case Reports gli studiosi spiegano che “Una dieta a base di cibi vegetali integrali può offrire un trattamento sicuro, efficace e permanente per invertire l’emicrania cronica”.