Comoda e pratica: a ciascuno la sua cuccia

Deve essere solida, spaziosa, coibentata, impermeabile, della giusta dimensione, calda e facile da pulire

31/10/2021 - di Gloria Ciabattoni

L’inverno si avvicina, e i cani che vivono all’aperto hanno bisogno di una casetta confortevole con ogni situazione climatica. Appunto, casetta, perché come una casa la cuccia deve durare nel tempo, essere solida, spaziosa, coibentata, impermeabile, calda e facile da pulire. Circa i materiali, il legno è quello più usato per i prodotti di qualità.

 

Non è il caso di risparmiare perché una buona cuccia sarà la casa del cane per tutta la sua vita. Una cuccia di legno, trattata con la vernice da esterno (sennò ammuffisce), meglio se termoisolante, protegge dal caldo e dal freddo, in particolare se realizzata con due strati di legno con all’interno del materiale isolante. Chi è bravo con il «fai da te» può costruire la casetta, anche acquistando il materiale in un negozio di bricolage. Ci sono anche le cucce in PVC, che d’estate sono più calde, ma sono facili da pulire e maneggevoli se si devono spostare (attenzione che non siano troppo leggere, per non essere travolte dal vento!). Ce ne sono anche di smontabili.

 

Quale dimensione deve avere una cuccia? Quando la compriamo per un cucciolo, pensiamo alla taglia che avrà da adulto, comunque non deve essere troppo grande per non avere problemi di riscaldamento, però ricordiamo che l’animale ci deve stare comodo sia in piedi che sdraiato, e che è bene che ci sia lo spazio per una ciotola d’acqua. Se la cuccia ha la forma di una casetta, non è solo per estetica: il tetto spiovente fa defluire acqua e neve. Bisogna ricordarsi di pulire anche il tetto, per evitare che insetti e parassiti vi nidifichino. È bene che la cuccia sia sollevata da terra con piedini o mattoni, così si eviteranno freddo e umido, e anche con una forte pioggia non vi saranno allagamenti. Se invece la appoggiamo direttamente sul terreno, la parte bassa dovrà essere ben coibentata.

 

La porta? La maggior parte delle cucce è senza, ma d’inverno la si può aggiungere, magari scorrevole (il cane la potrà facilmente aprire) oppure trasparente, così l’animale potrà vedere quel che succede fuori restando al calduccio.

 

Infine, la posizione: meglio mettere la cuccia sotto una tettoia, ed evitare luoghi esposti alle intemperie, o alla forte luce de sole. È preferibile che sia lontana dalla strada, per assicurare all’ospite tranquillità. Sarebbe bene che il cane dalla sua postazione potesse vedere la porta di casa, perché si sa che per lui è importante tenere d’occhio il padrone. Infine è indispensabile che nella cuccia vi sia un confortevole materassino: può essere realizzato in modo casalingo con vecchie coperte, oppure acquistato nei negozi specializzati. Bisogna comunque ricordare, quando lo si lava, di usare prodotti antiparassitari, anche d’inverno.