Domenica 23 Giugno 2024

Tor Bella Monaca, blitz antidroga della polizia: colpiti i vertici della piazza di spaccio delle “Palme” da 250mila euro al mese

Sono 27 le misure cautelari eseguite nel corso dell’operazione contro il traffico di stupefacenti: sequestrati oltre 1.300 involucri di droga

Operazione antidroga della polizia a Tor Bella Monaca

Operazione antidroga della polizia a Tor Bella Monaca

Roma, 10 ottobre 2023 – Un nuovo maxi blitz della polizia a Tor Bella Monaca, alla periferia di Roma, dopo le operazioni ripetute nel corso dell’estate per ristabilire la legalità nel quartiere dopo i recenti fatti di cronaca che hanno visto, tra le altre cose, l’aggressione al prete antimafia don Antonio Coluccia.

 ROMA. OPERAZIONE ANTIDROGA A TOR BELLA MONACA, ARRESTI E PERQUISIZIONI /FOTO(FOTO 2 di 2)
ROMA. OPERAZIONE ANTIDROGA A TOR BELLA MONACA, ARRESTI E PERQUISIZIONI /FOTO(FOTO 2 di 2)

L’operazione

Nelle prime ore della mattina è iniziata una vasta operazione antidroga, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia, tra via dell'Archeologia e le zone limitrofe. Numerosi arresti e perquisizioni. Il blitz ha l’obiettivo di colpire i vertici del traffico di stupefacenti nella zona, considerata una delle principali piazze di spaccio della Capitale. Sono 27 le misure cautelari emesse dal gip di Roma.

L’inchiesta 

Nei confronti dei 27 indagati i pm di piazzale Clodio, coordinati dal procuratore Francesco Lo Voi e dall'aggiunto Ilaria Calò, si contestano, a seconda delle posizioni, i reati di associazione a delinquere finalizzata al narcotraffico, detenzione e cessione di sostanze stupefacenti, ricettazione, tentato omicidio aggravato dal metodo mafioso e lesioni aggravate sempre dal metodo mafioso. L'esecuzione delle misure è stata effettuata dagli agenti della Squadra Mobile e dai militari dell'Arma del nucleo investigativo di Frascati. Quest'ultimi hanno effettuato le indagini in relazione al tentato omicidio dell'8 settembre del 2021, ai danni due cittadini egiziani. Il procedimento della Dda, partito nel 2017, ha consentito di ricostruire l'esistenza di un sodalizio criminale attivo nella zona nota come “Le Palme”, il comparto R5  in via dell' Archeologia tra i civici 38 e 40, capeggiata da Vincenzo Vallante con la collaborazione di Pietro Longo.

L'attività di questa mattina ha permesso di effettuare più di 30 arresti in flagranza di reato con il sequestro di 1.300 involucri di droga: cocaina, hashish, marijuana ed eroina. Dalla contabilità sequestrata è stato documentato che la piazza di spaccio della Palme, attiva 24 ore al giorno, riusciva a generare introiti illeciti pari a 250 mila euro al mese.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di QN clicca qui