Mercoledì 19 Giugno 2024

Musicista ucciso a Napoli, Giorgia Meloni incontra la mamma di Giogiò: colloquio privato a Palazzo Chigi

Oggi la premier ha voluto parlare di persona con Daniela Di Maggio, dopo la telefonata dei giorni scorsi. Poco prima il CdM ha varato il decreto legge sulle baby-gang: più facile per i minori andare in carcere, ma non c’è l’abbassamento dell’età imputabile chiesto dalla madre di Giambattista Cutolo

La premier Giorgia Meloni ha telefonato a Daniela Di Maggio, la mamma del musicista morto a Napoli

La premier Giorgia Meloni ha telefonato a Daniela Di Maggio, la mamma del musicista morto a Napoli

Roma, 7 settembre 2023 – Dopo la telefonata, Giorgia Meloni ha abbracciato di persona la mamma del musicista ucciso il 31 settembre Napoli da un 17enne. Si è svolto a Palazzo Chigi il colloquio privato tra la premier e Daniela Di Maggio, decisa a portare al Governo un messaggio chiaro e forte: una legge nel nome di Giovanbattista Cutolo.

Approfondisci:

Funerali di Giovanbattista Cutolo, l’ultimo saluto al musicista ucciso. La mamma: “Crimine contro l'umanità”

Funerali di Giovanbattista Cutolo, l’ultimo saluto al musicista ucciso. La mamma: “Crimine contro l'umanità”

La mamma del 24enne ammazzato da tre colpi di pistola – due al petto e uno alle spalle – per un motorino parcheggiato male, è straziata ma non molla. Lo ha detto anche ieri durante i funerali del figlio Giogiò: serve una legge per abbassare l’età di imputabilità per i reati così gravi. Essendo ancora minorenne, il ragazzo che ha ucciso il musicista dell’orchestra Scarlatti rischia un alleggerimento della pena.

Dl anti-baby gang

Oggi il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge sulle baby gang. Sarà più facile per i minori finire in carcere: si abbassa da 9 a 6 anni la soglia della pena che consente di applicare la misura della custodia cautelare. Nel testo non c'è, invece, l'abbassamento dell'età per l'imputabilità.