Protesta dei residenti della frazione Maccarese per il degrado del cimitero
Protesta dei residenti della frazione Maccarese per il degrado del cimitero

Roma, 23 ottobre 2021 - Circa 120 cittadini hanno partecipato questa mattina ad un'assemblea pubblica per sollevare lo "stato di degrado in cui versano, da anni", il cimitero di Maccarese, la strada d'accesso, che è inagibile, e la zona circostante. 
Organizzata dal Comitato Cittadino Stazione di Maccarese, la manifestazione si è svolta in piazza Paolo Baffi, ad alcune centinaia di metri dal cimitero, nel quale riposa tra gli altri lo sceneggiatore ed autore Ennio Flaiano, e che ricade nel territorio del Comune di Roma, con gestione di Roma Capitale. Il comune di Fiumicino ha chiesto più volte il passaggio di competenze per la sua gestione. 
"Da troppo tempo i cittadini aspettano un intervento per il ripristino della strada e la ristrutturazione del plesso. Adesso basta, abbiamo voluto farci sentire", sottolinea il Comitato cittadino. All'assemblea hanno partecipato, tra gli altri, il vice sindaco di Fiumicino, Ezio di Genesio Pagliuca, il consigliere Pd Fabio Zorzi, che ha promosso l'assemblea, il neo presidente del  XII municipio di Roma, Elio Tomassetti, ed il consigliere regionale Pd, Emiliano Minnucci. 
Al centro dei rilievi, il settore cimiteriale dove c'è l'ossario F, con più di 100 defunti, "da 4 anni chiuso e messo in sicurezza per evitare crolli, infiltrazioni d'acqua da tetti e pareti, muffa sui muri, pezzi di intonaco cadenti nelle cappelle, alberature non potate, la casa del custode chiusa in stato di abbandono, e la problematica della strada d'accesso, via di Maccarese, nel tratto di competenza capitolina, diventata ormai inagibile".
Roma, troppe bare al cimitero Flaminio: sistemate al posto dei mezzi
Dall'amministrazione comunale di Fiumicino e dal XII Municipio di Roma, che "vigileranno" sugli attesi interventi di Ama, è arrivata la rassicurazione che ci saranno i lavori di ristrutturazione, da parte della municipalizzata capitolina, che riguarderanno - è stato reso noto in assemblea - nell'ordine l'Ossario, la casa del custode e le cappelle. 
Cimitero dei feti a Roma: chiesta l'archiviazione. Continua la polemica