Sabato 25 Maggio 2024

Schlein: “Non ci sarà il mio nome nel simbolo del Pd per le Europee”

Lo ha detto la segretaria del Partito Democratico durante la diretta Instagram per la presentazione delle liste

Roma, 22 aprile 2024 – “Non ci sarà il mio nome nel simbolo” e ancora “Mi candido per far eleggere più persone possibili”. Sono questi i concetti principali espressi da Elly Schlein, segretaria del Pd, presentando le liste del partito in vista delle prossime elezioni europee durante una diretta Instagram. 

La segretaria del Pd Elly Schlein
La segretaria del Pd Elly Schlein

"Si è parlato – ha spiegato Schlein – di inserire il mio nome nel logo elettorale, c'è stata una bella discussione in direzione: ringrazio chi ha fatto quella proposta ma io penso che il miglior contributo che posso dare sia correndo in questa lista a fianco dei candidati. Ma questa mi è sembrata una proposta più che altro divisiva".

"La sfida è cruciale, in Europa la nostra famiglia socialista sarà l'unico vero argine alle destre nazionaliste e sovraniste. Spero di poter dare una mano a eleggere più persone possibili che si sono messe a disposizione”.

Una candidatura della Schlein alle europee, nella circoscrizione del Centro Italia e nelle Isole che ha visto diverse critiche e in particolare quella di Romano Prodi. ''Ragioniamo con un po' di buonsenso, perché dobbiamo dare un voto a una persona che, se vince, di sicuro non ci va. Queste sono ferite della democrazia, si scava un fosso per cui la democrazia non è più amata. Ho detto solo questo. Riguarda Meloni, Schlein, Tajani e tutti. Non è questo il modo di sostenere che la democrazia è un sistema al servizio del popolo", ha detto l’ex presidente del Consiglio.

Tornando alla presentazione delle liste la segretaria del Pd ha detto: "Devo ringraziare una persona in particolare, Nicola Zingaretti, che è stato segretario del Partito democratico, per aver ceduto alle mie insistenze di questi mesi: da molto tempo gli avevo chiesto questo impegno, abbiamo bisogno di concretezza e dell'esperienza di chi ha governato bene".

"Nelle liste abbiamo voluto una squadra fortemente aperta e plurale, piena di quelle competenze che attraversano il nostro partito, a disposizione dell'Europa".

"Sono stati giorni impegnativi di lavoro, di costruzione fatta davvero con grande attenzione, abbiamo ricevuto tante disponibilità di alto livello. Abbiamo approvato le liste senza voti contrari. Questo è un fatto significativo, sono molto contenta".

Schlein, niente nome nel simbolo, è una proposta divisiva
Schlein, niente nome nel simbolo, è una proposta divisiva

Ecco le liste dei candidati del Pd alle elezioni europee approvate dalla direzione nazionale del Partito democratico.

PD Nord Ovest

  • Cecilia Strada (Capolista)
  • Brando Benifei
  • Irene Tinagli
  • Alessandro Zan
  • Antonella Parigi
  • Giorgio Gori
  • Eleonora Evi
  • Pierfrancesco Maran
  • Elena Accossato
  • Davide Mattiello
  • Monica Romano
  • Emanuele Fiano
  • Lucia Artusi
  • Fulvio Centoz
  • Donatella Alfonso
  • Fabio Pizzul

PD Sud

  • Lucia Annunziata (Capolista)
  • Antonio Decaro
  • Pina Picierno
  • Sandro Ruotolo
  • Jasmine Cristallo
  • Shadi Alizadeh
  • Giuseppina Paterna
  • Annamaria Becci
  • Francesco Forte
  • Luigi Tassone
  • Lello Topo
  • Francesco Todisco

PD Isole

  • Elly Schlein (Capolista) Antonio Nicita
  • Nidia Tilotta
  • Pietro Bartolo
  • Angela Quaquero
  • Peppino Lupo

PD Centro

  • Elly Schlein (Capolista)
  • Nicola Zingaretti
  • Camilla Laureti
  • Marco Tarquinio
  • Beatrice Covassi
  • Dario Nardella
  • Daniela Rondinelli
  • Matteo Ricci
  • Umberto Insolera
  • Alessia Morani Marco
  • Paciotti Antonio Mazzeo 

PD Nord-Est

  • Stefano Bonaccini (Capolista)
  • Annalisa Corrado
  • Ivan Petretti
  • Elisabetta Gualmini
  • Alessandro Zan
  • Alessandra Moretti
  • Giuditta Pini
  • Silvia Panini
  • Antonio Mumolo
  • Sara Vito
  • Marcello Saltarelli
  • Andrea Zanoni