Giovedì 16 Maggio 2024

Elezioni in Basilicata, alle 23 ha votato il 37,74 per cento. A Potenza quasi il 50%, mentre a Matera poco più del 41%

Si vota anche lunedì dalle 7 alle 15. Gli aventi diritto al voto sono 567.947, suddivisi in 682 sezioni

Roma, 21 aprile 2024 – L’affluenza alle elezioni regionali della Basilicata alle ore 23 è stata del 37,74 per cento. Domani le operazioni di voto riprenderanno dalle 7 alle 15. Nel 2019 l'affluenza alla chiusura dei seggi fu del 53,52 per cento ma ci fu un solo giorno di consultazione la domenica quindi non è possibile confrontare il dato con il precedente elettorale.

Nella provincia di Matera alle 23 registrava un'affluenza del 40,98 per cento (56,03% nel 2019), mentre in provincia di Potenza è stata del 36,31 per cento (52,40%, nel 2019). A Potenza città invece la percentuale è stata del 49,92 per cento (68,79%, nel 2019, mentre a Matera città è stata del 41,66 per cento (59,89%, nel 2019).

Alle ore 19 di oggi l'affluenza era del 27,56 per cento. Nelle provincia di Matera ha votato il 29,11%, mentre in quella di Potenza il 26,88.

Alle 12 aveva votato il 9,12 per cento degli aventi diritto. A mezzogiorno i comuni dove si era votato di più erano Missanello, Montalbano Jonico, dove il candidato Piero Marrese è sindaco, e Potenza.

Gli aventi diritto al voto sono 567.947, suddivisi in 682 sezioni, di cui 229 in provincia di Matera e 453 in provincia di Potenza, nei 131 comuni lucani.

I candidati alla carica di presidente sono tre. Per il centrodestra il presidente uscente, il generale della Guardia di Finanza Vito Bardi, sostenuto da sette liste: Fratelli d'Italia, Lega, Forza Italia, Udc, Azione, Orgoglio lucano, La vera Basilicata. Lo sfidante è Piero Marrese, avvocato, sindaco di Montalbano Jonico e presidente della Provincia di Matera, sostenuto da Pd, Movimento 5 stelle, Basilicata casa comune, Basilicata unita, Avs-Europa verde-Sinistra italiana-Psi-La Basilicata possibile. Terzo candidato è il giornalista Eustachio Follia, sostenuto dal movimento Volt che nella campagna elettorale si è proposto come alternativa rispetto sia a Bardi sia a Marrese.

Notizia in aggionamento