Giovedì 16 Maggio 2024

Chi è Antonio Scurati, l’autore del monologo sul 25 Aprile “cancellato” dalla Rai

Lo scrittore e giornalista ha pubblicato una serie di libri di successo dedicati a Mussolini e al fascismo

Lo scrittore e giornalista Antonio Scurati (Ansa)

Lo scrittore e giornalista Antonio Scurati (Ansa)

Roma, 20 aprile 2024 – Avrebbe dovuto tenere un monologo sul 25 Aprile nel corso della trasmissione di Serena Bortone ‘Che sarà’, in onda oggi su Rai3. Il suo intervento però è stato “cancellato” dalla Rai e ne è nato un caso. Ma chi è Antonio Scurati

Approfondisci:

Catania, messa di suffragio per Mussolini annullata: il vescovo chiude la chiesa

Catania, messa di suffragio per Mussolini annullata: il vescovo chiude la chiesa

Nato a Napoli il 25 giugno 1969, Antonio Scurati è uno scrittore pluripremiato e giornalista.  L’esordio arriva nel 2002 con ‘Il rumore sordo della battaglia’, a cui segue nel 2005 ‘Il sopravvissuto’ che vince il Premio Campiello. Negli anni successivi arrivano altre pubblicazioni di rilievo tradotte in diverse lingue e altri premi prestigiosi tra cui il Premio SuperMondello vinto con ‘Una storia romantica’ e i premi Viareggio-Rèpaci e Selezione Campiello con ‘Il tempo migliore della nostra vita’.

Il grande successo però arriva con una serie fortunata di libri dedicati a Mussolini e al fascismo, iniziata con ‘M. Il figlio del secolo’ del 2018, romanzo rimasto in vetta alle classifiche delle vendite per due anni consecutivi, vincitore del Premio Strega nel 2019, e che diventerà presto anche una serie televisiva. A questo primo volume ne seguono altri due: nel 2020 pubblica ‘M. L’uomo della provvidenza’ (Prix du livre européen) e nel 2022 ‘M. Gli ultimi giorni d’Europa’. Scurati è anche docente dell’Università IULM di Milano ed editorialista del Corriere della Sera.

Approfondisci:

Meloni pubblica il monologo di Scurati “cancellato” dalla Rai. “La sinistra monta un caso”. La replica dello scrittore: “Questa è violenza”

Meloni pubblica il monologo di Scurati “cancellato” dalla Rai. “La sinistra monta un caso”. La replica dello scrittore: “Questa è violenza”