Roma, 22 luglio 2021 - È tutto pronto per la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Venerdì 23 luglio, quando in Italia saranno le 13 e in Giappone le 20, la Grecia, come da tradizione, sarà la prima nazione a entrare e a sfilare nello Stadio Olimpico di Tokyo, sede della cerimonia di apertura dei trentaduesimi Giochi Olimpici. Saranno Olimpiadi queste del tutto particolari, complice la pandemia da Covid, tornata a farsi sentire, anche in Giappone dove i contagi sono in netta risalita. A Tokyo e nelle tre prefetture circostanti è entrato in vigore il quasi stato di emergenza, ma le Olimpiadi sono già iniziate ed entreranno nel vivo proprio con la cerimonia di apertura.

La guida tv alle Olimpiadi

Cerimonia di apertura: giornata in diretta

Le gare di venerdì 23 luglio

Olimpiadi Tokyo 2020: la cerimonia di apertura

Lo Stadio Olimpico di Tokyo sarà senza pubblico in occasione della cerimonia di apertura. L'impianto da 68.000 posti sarà riempito soltanto da ospiti vip selezionati dagli organizzatori: si parla di meno di 1.000, ma il numero definitivo dei partecipanti sarà incerto fino all'ultimo minuto. Il presidente francese Emmanuel Macron sarà l'unico leader del G7 a presenziare alla cerimonia. Presente la first lady americana, Jill Biden. Per l'Italia ci sarà la sottosegretaria allo sport, Valentina Vezzali.

Programma giorno per giorno

Gli italiani in gara il 24 luglio

Ciclismo - Nuoto - Calcio

Dove vedere la cerimonia di apertura

La cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo 2020 potrà essere vista in diretta streaming dalle 13 su Discovery+ (anche sulle piattaforme TIMvision, Amazon Prime e Fastweb) ed Eurosport Player (presente anche sulla piattaforma DAZN). Sulla Rai invece, sempre a partire dalle 13, la diretta tv della cerimonia andrà live su Rai2 e su RaiPlay.

Tokyo, la giappomania per le mascotte: da Funassyi a Miraitowa

Quando sfila l'Italia

Quella dell'Italia sarà la diciottesima delegazione a entrare nello Stadio Olimpico di Tokyo. La delegazione azzurra, con Jessica Rossi ed Elia Viviani come portabandiera, entrerà in scena nella cerimonia di apertura subito dopo Israele e prima delle delegazioni di Iran e Iraq. La prima a sfilare sarà come sempre la Grecia, paese di origine e culla delle Olimpiadi; poi il Team Olimpico dei rifugiati. La sfilata poi procederà secondo l'ordine alfabetico giapponese: il kanji. L'ultimo Paese a sfilare sarà quello ospitante, il Giappone. Penultima la Francia, che con Parigi sarà protagonista dei Giochi del 2024, terzultimi gli Stati Uniti, che organizzeranno a Los Angeles l'edizione del 2028. Prima della parata dei Paesi partecipanti alle Olimpiadi di Tokyo 2020 ci sarà il discorso di Thomas Bach, presidente del Comitato Olimpico Internazionale.

Paola Egonu portabandiera olimpica

Ci sarà anche Paola Egonu fra gli atleti selezionati per portare la bandiera olimpica alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo 2020. La pallavolista azzurra è stata scelta (insieme ad altri sette atleti di altri Paesi) per portare il vessillo con i cinque cerchi. "Un onore che mi ha davvero emozionata - ha detto Egonu. Sfilerò per ogni atleta di questo pianeta".

Pass, code, app e confusione. A Tokyo un'odissea degna di Fantozzi

Stadio vuoto, contagi e nervi tesi. Partono i Giochi che nessuno vuole