6 feb 2022

Terremoto, nuove scosse ai Campi Flegrei: 12 eventi sismici in poche ore

La scossa di maggiore intensità alle 15.12 di oggi nell'area della Solfatara. Magnitudo 1.5 della scala Richter ad una profondità di 1,7 chilometri

Scossa di terremoto magnitudo 1.7 ai Campi Flegrei
L'Osservatorio Vesuviano

Napoli, 6 febbraio 2022 – Domenica movimentata nella zona dei Campi Flegrei, dove oggi una serie di scosse sismiche ha messo in allarme i residenti. Tre ore di tensione questa mattina, con una lunga catena di scosse, e poi nel pomeriggio. Alle 15.12 si è verificato l’ultimo evento sismico del pomeriggio di intensità magnitudo 1.5 nell'area della Solfatara con ipocentro situato alla profondità di 1,7 km. Non sono stati segnalati danni o disagi da parte della popolazione alla Polizia municipale e nel corso delle verifiche effettuate sul territorio non sono stati riscontrati effetti significativi.

Le scosse di questa mattina

Sono 11 gli eventi registrati dai sismografi dell'Osservatorio Vesuviano tra le 8.10 e le 10.48, che hanno interessato l’area a Sud-Ovest della Solfatara. La scossa di maggiore intensità si è avuta alle 10.14, un evento di magnitudo 1.0 della scala Richter ad una profondità di 1.910 metri, localizzato sulla linea di costa al confine tra Pozzuoli, località La Pietra, e il quartiere napoletano di Bagnoli.

Approfondisci:

Napoli, Campi Flegrei, immagini in 3D ricostruiscono il funzionamento della 'fumarola'

Questo evento, avvertito dai residenti della zona e dell'area del vulcano Solfatara, ha concluso una serie di sei scosse registrate nell'arco di 6 minuti, tutte di bassa energia. Non vengono finora registrati disagi o danni alla popolazione. In campo per le verifiche, la Polizia Municipale e le squadre della Protezione civile locale.

L'attività sismica dovuta alla fase ascensionale del bradisismo è ripresa con una certa intensità dai primi giorni del nuovo anno. Oggi si sono registrati i nuovi eventi dopo due giorni di pausa seguiti ad una scossa di magnitudo 1.4 verificatasi all'alba di venerdì scorso.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?