Venerdì 19 Aprile 2024

Stupri di Caivano, giudizio immediato per i 7 minorenni coinvolti e i due maggiorenni

L’udienza si terrà il 28 marzo: lo ha deciso il gip del tribunale dei minori di Napoli. I ragazzini sono accusati di abusi aggravati delle cuginette di 10 e 12 anni. I due 19enni saranno a giudizio ad aprile

Napoli, 20 febbraio 2024 –  Giudizio immediato per i sette minorenni coinvolti negli stupri delle due cuginette di Caivano, nel Napoletano e per i due maggiorenni del branco. Lo ha deciso il gip del tribunale dei minorenni di Napoli, Umberto Lucarelli. 

I due 19enni saranno a giudizio ad inizio aprile.

I sette ragazzini – due si trovano in comunità e gli altri quattro in carcere – sono accusati degli abusi in forma aggravata delle due bambini di 10 e 12 anni, che per lungo tempo furono stuprate nell’ex centro sportivo Delphinia del Parco Verde. Alcuni dei minorenni coinvolti avrebbero anche prodotto dei video pedopornografici degli abusi in concorso con uno dei due maggiorenni coinvolti negli abusi delle due cuginette.

Stupri a Caivano, il gip: rito immediato per i 7 minori coinvolti
Stupri a Caivano, il gip: rito immediato per i 7 minori coinvolti

L’udienza: ecco quando 

L'udienza è stata fissata per il prossimo 28 marzo. Entro 15 giorni, i legali degli imputati possono chiedere che il giudizio si svolga con il rito abbreviato: un'istanza che comunque deve passare il vaglio del giudice.

La decisione di andare subito a giudizio è arrivata dopo gli incidenti probatori sulle due piccole vittime, che si sono svolti circa un mese fa, il 19 e 22 gennaio scorsi, in un ambiente protetto. L’incidente probatorio serve ad acquisire le prove durante le indagini preliminari prima del dibattimento, così da ‘congelare’ la situazione ed evitare che elementi utili vadano persi.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui