Napoli, ministro del Turismo Garavaglia in visita a San Gregorio Armeno
Napoli, ministro del Turismo Garavaglia in visita a San Gregorio Armeno

Napoli, 1 maggio 2021 – Il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, in occasione della festa del Primo Maggio, ha fatto visita agli storici bottegai di San Gregorio Armeno, nel cuore di Napoli. Garavaglia è stato accompagnato dal coordinatore regionale della Lega, Valentino Grant, e dal consigliere regionale del Carroccio e coordinatore cittadino della Lega, Severino Nappi. Il ministro, inoltre, ha anche incontrato il vicepresidente di Casartigiani Napoli, Maurizio Frantellizzi, e i rappresentanti di Confesercenti Campania.

Nappi: “Fondi europei per sostenere gli artigiani” 

Con la visita ai bottegai di San Gregorio Armeno, Nappi ha desiderato mostrare “la vicinanza e l'impegno della Lega anche nei confronti degli artigiani della storica strada famosa in tutto il mondo, lasciati soli dalle istituzioni locali". E ancora: “Siamo pronti a sostenere la proposta delle botteghe artistiche di unirsi in forma associata per la realizzazione di un tour nelle principali città europee ed extraeuropee con mostre temporanee di presepi e prodotti dell'artigianato tipico napoletano per promuovere l'eccellenza italiana dell'antica arte presepiale oltre i confini nazionali”.

Per sostenere questa proposta, il coordinatore cittadino della Lega ha sottolineato l’importanza di usare i fondi europei: “Noi, a differenza di De Luca, non abbandoneremo i nostri artigiani. C'è bisogno di un piano concreto per il rilancio del turismo e misure di sistema per salvaguardare i maestri di uno dei patrimoni artistici che il mondo intero invidia alla Campania: per questo si utilizzino subito i fondi europei per sostenere il progetto dei nostri artigiani".

Frantellizzi: “Procida capitale della cultura sarà un'occasione straordinaria” 

Dopo la visita agli artigiani, il ministro del Turismo Massimo Garavaglia ha avuto un confronto con il vicepresidente di Casartigiani Napoli Maurizio Frantellizzi. "Abbiamo affrontato con il ministro Garavaglia non solo l'esigenza di sostenere e rilanciare il grande attrattore San Gregorio Armeno, ma anche la categoria tassisti e balneatori - ha detto Frantellizzi -. Procida capitale della cultura sarà un'occasione straordinaria non solo per l'isola ma per tutta la provincia, per questo bisogna accelerare investimenti duraturi che lascino infrastrutture per il territorio. Ristoratori, artigianato e agro-alimentare di qualità saranno di fatto il miglior biglietto da visita per l'auspicato ritrovato turismo internazionale nel dopo Covid”.

L’incontro tra Garavaglia e i rappresentanti di Confesercenti Campania  

Infine, il ministro si è intrattenuto con il presidente di Confesercenti Campania, Vincenzo Schiavo. "È stato un incontro molto soddisfacente perché il ministro ha accolto e condiviso tutti i nostri punti di vista sulle difficoltà del mondo del turismo campano", ha spiegato Schiavo.

E ancora: "Il flusso turistico internazionale non è attratto dalla nostra regione (e dall'Italia) se si continua a parlare di coprifuoco alle 22, se ancora non si procede spediti sulle vaccinazioni e se c'è divisione nel Governo sulla necessità, per noi opportuna, di rendere 'covid free' le nostre isole”.

Confesercenti ha quindi chiesto a Garavaglia ristori e garanzie sicuri: "Abbiamo ribadito al ministro - ha concluso Schiavo - che è necessario che il Governo assicuri a tutti gli esercenti del comparto la spalmatura di almeno 15 anni dei debiti enormi contratti in questi ultimi 18 mesi. Bisogna inoltre garantire adeguati indennizzi alle guide turistiche e ai tanti operatori del settore, occorre rivedere la quota d'Iva, troppo alta per le aziende del turismo e per tutto questo è necessario avere risposte immediate e adeguate anche per pianificare il lavoro”.