Sabato 22 Giugno 2024

Un Pitti rigenerante per chi ha sete di energia e novità. Un Pitti contro i mali che ci affliggono

di Agostino Poletto* ’Pitti Lemon’ è il tema di questa tornata di Pitti Uomo. Un tema fresco, solare, tipicamente estivo, a...

di Agostino Poletto*

’Pitti Lemon’ è il tema di questa tornata di Pitti Uomo. Un tema fresco, solare, tipicamente estivo, a basse calorie socio-filosofiche, dunque felicemente disimpegnato. Un tema gustoso però per sapore e colore, dissetante per chi ha sete di novità, vitaminico per chi ha bisogno di energia, astringente per non dire troppo, anti-radicaliberi per chi vuole restar giovane, anti-settico e anti-influenzale per tutti i mali e le influenze negative correnti (la scelta è ampia, fate voi).

Cento grammi in media di bellezza, perfezione ed essenzialità (per Bruno Munari "un capolavoro del design naturale". Parlava di aranci, parenti dei limoni), inconfondibile, universale e allo stesso tempo intensamente mediterraneo. Una piccola bomba a mano iconica: lo sa disegnare e colorare un bambino di 4 anni, ma lo troviamo nelle ville pompeiane e in quelle medicee, lo hanno dipinto il Ghirlandaio, Manet, Picasso, Roy Lichtenstein, lo hanno cantato Goethe, Paolo Conte e gli U2.

Angelo Figus e Alessandro Moradei – direttore creativo del tema e curatore degli allestimenti in Fortezza – lo hanno spremuto fino in fondo e Piazzale e Padiglione Centrale della Fortezza da Basso saranno inondati di giallo-limone: fiori, frutta, granite, gelati, bibite, una boutique di essenze agrumate, un photo-booth per proto-selfie formato tessera, espositori girevoli per cartoline ’Kisses from Pitti Lemon’, il chiosco di PITTI Mags by Frab’s con una rivista in edizione speciale...

Tutto in giallo-limone, una febbre benefica e rigenerante. Che intanto ha già rigenerato la nostra campagna pubblicitaria, che per la prima volta non sarà fatta di foto e di video ma di grafica (l’ha disegnata un giovane illustratore molto bravo come Giordano Poloni), ma anche la grande parete del Lyceum che accoglie chi entra in Fortezza (a firma dello street artist Alessio Bolognesi detto ’Bolo’). Tutto grazie a ’Pitti Lemon’.

*Direttore generale

di Pitti Immagine