Venerdì 21 Giugno 2024
EVA DESIDERIO
Moda

Pelletteria Toscana, il distretto fiorentino si amplia. Gab punta sul nuovo stabilimento

Le previsioni dell'azionista Holding Moda sono di raddoppiare il fatturato entro il 2025, salendo a 49 milioni di euro

Claudio Rovere, fondatore e presidente di Hind

Claudio Rovere, fondatore e presidente di Hind

Firenze, 20 gennaio 2023 - Sono sempre di più gli investimenti internazionale nella pelletteria nell'interland fiorentino e in tutta la Toscana, con ormai alcuni poli di grande valenza produttiva e occupazionale, che vanno oltre i grandi risultati delle tante aziende dedicate a questo comparto che da anni sono ubicate a Scandicci (Firenze) dove troneggia l'headquarter di Gucci. Si sta sviluppando una grande attività anche a Sud di Firenze.L'ultima notizia riguarda il Gruppo Tod's che sta investendo 15 milioni di euro nel comune di Pontassieve per un nuovo polo di produzione, dopo Fendi che ha aperto uno stabilimento da 30mila mq a Bagno a Ripoli, dopo Givenchyche poche settimane fa ha aperto una manifattura di borse nell’ex fabbrica di Fendi a Ponte a Ema,  e soprattutto Vuitton che sta progettando uno stabilimento nuovo che impegherà più di 400 persone alle Sieci (su terreni della famiglia Frescobaldi) sempre nel comune di Pontassieve. Ora è la volta di un terzista che produce borse per i grandi marchi: si tratta di Gab, pelletteria fondata nel 2009 a Calenzano (Firenze) da Simone Lenzi e Claudia Guidarelli, che nel 2021 è entrata a far parte del polo di terzisti Holding Moda, subholding della società di investimenti Hind, e che ora punta a una forte crescita. Gab infatti inaugura il nuovo stabilimento che per adesso occupa ottomila metri quadrati, ma salirà a 19mila entro fine anno, per un investimento di 5 milioni di euro.

Gab produce borse per alcuni marchi dei gruppi francesi Lvmh e Kering e per il brand Jil Sander (della Otb di Renzo Rosso) e ha continuato a crescere anche negli anni della pandemia, toccando i 25,2 milioni di euro nel 2022 (+40% sul 2021) con 106 addetti diretti (di cui 30 assunti nell’ultimo anno) e un indotto di subfornitori esclusivi che porta il totale a 250 addetti.

Le previsioni dell'azionista Holding Moda, guidata da Giulio Guasco, sono di raddoppiare il fatturato di Gab entro il 2025, salendo a 49 milioni di euro. Per far questo proseguirà il piano di assunzioni che già quest'anno porterà all'ingresso di 30 persone. Età media 32 anni.

Ma Holding Moda non si occuperà solo di pelletteria ma che di abbigliamento come spiega Claudio Rovere, fondatore e presidente di Hind. Nel 2022 Holding Moda ha fatturato 225 milioni con un ebitda vicino al 20%; nel 2023 la previsione è di superare i 300 milioni. Il modello di business di questo polo di terzisti prevede la centralizzazione di alcune funzioni strategiche: "Il supporto di Holding Moda alle aziende partecipate comincia dalla sostenibilità – conclude Rovere – e comprende anche la formazione, l'innovazione e la digitalizzazione dei processi, e la trasparenza delle catene di fornitura con la tecnologia blockchain".