Venerdì 24 Maggio 2024
EVA DESIDERIO
Moda

Milano Fashion Week uomo, le date del calendario: conferme e rientri

Le sfilate si aprono con il ritorno in passerella di Moschino e si chiuderanno con i capi di Zegna

Milano Fashion Week

Milano Fashion Week

La fashion week per le sfilate uomo a Milano, dal 14 al 18 giugno, si aprirà col ritorno in passerella di Moschino e chiuderà con Zegna. E nell’ultimo giorno prima c’è Gucci. Sarà una manifestazione da record _ dice Carlo Capasa, presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana presentando stamani il calendario ufficiale per i defilè maschili dell’estate 2025_ con 84 appuntamenti, e c’è ancora tempo per nuove adesioni”.

Insomma la moda uomo continua a parlare moltissimo italiano se si considera che la kermesse delle sfilate segue l’edizione 106 di Pitti Uomo a Firenze (dall’11 al 14 sempre di giugno) per otto giorno intensissimi e di grande attrattiva. Tra ritorni e debutti c’è solo da scegliere in entrambe le città, tanto che Firenze porta in Fortezza da Basso 790 brand (il 43% sono stranieri) e in calendario ha le sfilate e gli eventi con Paul Smith, Marine Serre e Pierre Louis Mascia, offrendo ai buyer internazionali il meglio del made in Italy. E Milano non è da meno. Ci saranno infatti nel Calendario di CNMI 20 sfilate fisiche e quattro sfilate digitali, 44 presentazioni e otto presentazioni su apputamento e otto eventi, più il lavoro importante degli showroom.

“La fashion week si aprirà subito in grande stile, venerdì 14, con il rientro nel calendario uomo di Moschino - spiega Capasa - che per la prima volta andrà in scena con la collezione maschile e la pre-collection donna firmate dal nuovo direttore creativo Adrian Appiolaza".

Tra le new entry ci sono lo show di Martine Rose, brand dell'omonima stilista inglese che ha sempre sfilato a Londra e ha partecipato a Firenze al Pitti Uomo 103, ma anche la presenza di Dunhill, il cui stilista Simon Holloway ha debuttato a febbraio nella capitale del Regno Unito. Tornano in pedana a Milano, dopo la parentesi fiorentina con Pitti Uomo di sei mesi fa, Magliano e JW Anderson. E poi il 17 la chiusura di manifestazione con Zegna e Gucci. Alla grande. Poi il timone del fashion passerà alla settimana della moda maschile di Parigi che ha sempre un bel peso vista la presenza dei colossi del lusso mondiale.

A Milano si festeggeranno anche due anniversari importanti: Canali celebra i 90 anni con un evento speciale mentre Msgm, sfilerà co-ed facendo festa per il suo 15esimo anniversario. Capasa ha parlato anche della congiuntura di questi mesi dicendo che il fatturato della moda è calato dall’inizio 2024 in particolare nel tessile, abbigliamento in pelle, pelletteria e calzature. “L'avvio dell'anno - ha detto il presidente di CNMI - risente ancora della congiuntura negativa che avevamo già registrato nel 2023, che nonostante si fosse chiuso con un bilancio positivo, a +3%, aveva registrato un peggioramento nella seconda metà. Registriamo infatti una flessione dei fatturati rispetto a gennaio-febbraio dell'anno scorso di circa il 3%".

L'export invece, continua Capasa, conserva "un passo sempre positivo”, mentre «vediamo una sofferenza sul mercato interno». Questo scenario si traduce in una dinamica di consumi che fino a marzo è stata negativa, anche se secondo il presidente di Camera Moda la tendenza è verso un miglioramento. “Personalmente - conclude Capasa - spero che le cose tornino a posto e che ci permettano di chiudere il 2024 con il segno positivo, seppur lieve".

Per la prima volta in Calendario le presentazioni di Ascend Beyond, finalista della quarta edizione del Camera Moda Fashion Trust Grant, Cortigiani, brand di abbigliamento Made in Italy uomo nato nel padovano nei primi anni 80, David Koma, brand dell’omonimo designer georgiano che ha scelto Milano per il debutto della sua prima collezione uomo, lo stilista sfila con la collezione donna nel calendario della London Fashion Week, Des_Phemmes che presenterà la propria collezione donna con una presentazione su appuntamento, Diomene brand del designer Damir Doma; Gams Note, già presente nel calendario digitale nelle scorse edizioni; GR10K, brand fondato a Milano nel 2017, Henrik Vibskov brand scandinavo che presenta nell’ambito della collaborazione con il CIFF (Copenhagen International Fashion Fair).

Come sempre Camera Moda ha promosso una nuova campagna di comunicazione realizzata insieme a Comune di Milano e Yes Milano per promuovere la Milano Fashion Week Men’s Collection Spring/Summer 2025, incentrata anche per questa edizione sulla narrazione di luoghi caratteristici di Milano e sarà veicolata sugli schermi e attraverso le affissioni del Comune di Milano dal 7 al 18 giugno. Stavolta gli scatti sono stati fatti all’Università Bocconi che ha ospitato la campagna, scattata dal fotografo Eugenio Intini con lo styling di Giulia Meterangelis e che vede protagonisti quattro modelli con look di due brand finalisti del Camera Moda Fashion Trust Grant 2024 Ascend Beyond e Federico Cina, e dei brand Çanaku, Jordanluca, Maragno, MTL Studio, ViaPiave33.