Dalla Cina a Milano, il giubbino KB Hong sfila alla fashion week. “Questa è la piazza più importante”

Nella scuderia del marchio orientale, con 2mila negozi e un fatturato di 3 miliardi di renminbi, c’è lo stilista italiano c’è Massimo Fioroni: “Vogliamo aprire un negozio nel capoluogo lombardo”

KB Hong in passerella a Milano
KB Hong in passerella a Milano

Milano, 15 gennaio 2024 – Ci sono Mahmood e Taylor Zakhar Perez in prima fila per la sfilata del marchio cinese KB HONG al Teatro di Piazza Vetra, disegnato dal direttore creativo italiano Massimo Foroni, 51 anni, da otto anni in scuderia del gruppo K-BOXING che da cinque anni ha scelto di sfilare alla Milano Fashion Week. Un incontro molto felice questo con Foroni che è stato nell’ufficio stile di Gianfranco Ferré per diciotto anni e conosce tutti i segreti del mestiere e dello stile. Alla guida del gruppo cinese c’è Boming Hong, classe 1990, terza generazione di una famiglia di sarti che in un pugno di anni è riuscito ad essere presente in 2000 negozi in Cina. “Milano tra tutte le fashion week del mondo è la più importante e interessante – spiega Boming Hong – e sono felice di avere da otto anni con noi Massimo Foroni e la nostra collaborazione va benissimo”. Il gruppo che ha sede a Shangai fattura 3 miliardi di renminbi ed è leader dei giubbini di pelle e tessuto in Cina e anche dell’abbigliamento maschile business casual.

KB Hong in passerella a Milano
KB Hong in passerella a Milano

“Siamo ancora una volta in sfilata a Milano – racconta Foroni – e ora abbiamo aperto anche lo showroom qui con Marina Guidi di Garage. Ho lavorato diciotto anni con Gianfranco Ferré che mi ha insegnato tutto e preparato per camminare da solo. Il nostro prossimo step sarà un negozio proprio a Milano”.

In passerella un uomo elegantissimo e sicuro di sé, dinamico e chic, con cappotti lunghi fino a terra e svolazzanti per linee e leggerezza, giacche allungate anche chiuse da una cintura in tessuto intorno alla vita, camicie ricamate, pantaloni ampie e anche lateralmente plissé. Uno stile ricercato questo di KB HONG che può piacere anche in occidente e segnare una nuova tappa nell’amore per le aziende di moda per Milano e l’Italia.