Sabato 15 Giugno 2024

"Innovazione, etica e sostenibilità. La rivoluzione creativa"

Studiare moda oggi rappresenta un’opportunità straordinaria per chi desidera esprimere la propria creatività e comprendere a fondo le...

di Massimiliano Giornetti*

Studiare moda oggi rappresenta un’opportunità straordinaria per chi desidera esprimere la propria creatività e comprendere a fondo le dinamiche socio-culturali del nostro tempo. A Polimoda, questo percorso di formazione va oltre il semplice apprendimento tecnico e abbraccia una visione olistica che integra innovazione, sostenibilità e inclusione coma valori fondanti. Frequentare Polimoda non significa soltanto avere accesso a una delle migliori scuole di moda al mondo, ma anche immergersi in un contesto che promuove la responsabilità e la formazione di leader del futuro che sappiano gestire in modo responsabile l’impatto sociale e ambientale del settore. Parlare di sostenibilità per noi è superato; la nostra missione è di agire su tre grandi pilastri, indispensabili per una rivoluzione etica nel futuro della moda.

Il primo è la rigenerazione del sapere, che si concretizza attraverso un grande progetto che fonderà il centro di documentazione Polimoda, una delle biblioteche di moda più fornite d’Europa, il nostro futuro archivio di moda AN/ARCHIVE e un’iniziativa sui dottorati di ricerca più innovativi. Questo approccio mira a fornire agli studenti una base solida di conoscenze storiche e teoriche, essenziali per comprendere e influenzare le dinamiche future del settore.

Il secondo pilastro è la rigenerazione del comportamento e si focalizza sull’inclusione e la diversità. In un mondo sempre più globalizzato, è fondamentale che i futuri professionisti della moda siano sensibilizzati su temi cruciali come l’inclusività, la diversità e l’equità. A Polimoda, queste tematiche sono valori fondamentali, creando un ambiente in cui ogni studente possa sempre sentirsi rispettato e valorizzato.

Infine, la rigenerazione delle opportunità punta a magnificare il talento e ad estirpare l’idea di omologazione, uno dei grandi ostacoli per la creatività. Crediamo fermamente che ogni studente abbia un potenziale unico e lavoriamo per offrirgli le migliori opportunità di espressione e crescita individuale e professionale.

La recente nomina di Polimoda tra le 5 scuole più sostenibili al mondo da parte di Study International, come l’essere la prima istituzione accademica a far parte del Conscious Fashion and Lifestyle Network delle Nazioni Unite, ci rende più consapevoli del nostro ruolo di guida nel campo dell’educazione applicata alla moda.

Le scelte di oltre duemila studenti, provenienti da 70 paesi, sono influenzate da una community e una faculty che condividono valori etici e umani, fondamentali per esaltare il potere comunicativo che la moda deve esprimere. La nostra missione è formare professionisti in grado di prevedere e interpretare i mutamenti dei gusti e dei desideri dei consumatori, promuovendo al contempo un approccio etico e sostenibile. La moda, e Polimoda per estensione, non rappresenta solo un abito, ma la somma altissima di un’espressione culturale basata su studio, ricerca, innovazione e libertà di espressione.

I nostri studenti formano una comunità internazionale impegnata a generare innovazione, ma anche strettamente legata al territorio e alla cultura che lo caratterizza. Firenze, la città del dialogo, ci offre un contesto unico per sviluppare progetti aperti alla comunità, come il ciclo di incontri ’Dal passato al futuro’ promossi dal Museo Ferragamo in collaborazione con Polimoda, o la masterclass con Sir Paul Smith “Creativity & Inspiration” dedicata ai nostri studenti nei giorni di Pitti.

*Direttore di Polimoda