Lunedì 22 Aprile 2024

Primo ciclone mediterraneo del 2024 in formazione? Intanto bel tempo e primavera

Previsioni meteo: ipotesi ondata di maltempo dopo il 24 marzo. “Non si possono escludere fenomeni di allagamento o ancora peggio le famigerate alluvioni lampo”. Per ora però, spazio al bel tempo, fatta eccezione per qualche disturbo passeggero

Giornate primaverili anche la prossima settimana (foto iStock)

Giornate primaverili anche la prossima settimana (foto iStock)

Roma, 16 marzo 2024 – Il primo “ciclone mediterraneo” del 2024 potrebbe colpire l’Italia dopo il 24 marzo, quando – scrive ilMeteo.it – sul comparto Nord europeo prenderà vita una vasta depressione in grado di pilotare masse d'aria molto fredde che si dirigeranno dapprima verso il cuore del Vecchio Continente e poi nel bacino del Mediterraneo”. Sarà una situazione che, se confermata, richiederà particolare attenzione. “Secondo gli ultimi aggiornamenti – spiegano gli esperti – non si possono escludere fenomeni di allagamento o ancora peggio le famigerate alluvioni lampo: come anche la cronaca recente ci insegna, queste temibili macchine atmosferiche possono scaricare fino a 150 mm di pioggia in pochissime ore”.  Resta ancora molta distanza temporali, perciò: seguire gli aggiornamenti.

Intanto, la primavera

Per il momento, comunque, spazio all’anticiclone. Dopo tre weekend caratterizzati dal maltempo, questo fine settimana sarà in prevalenza soleggiato salvo veloci rovesci sul Centro Sud. La nuova settimana sarà caratterizzata dalla presenza dell'anticiclone nordafricano con tempo asciutto e temperature in aumento.

Il cambio di stagione

Mattia Gussoni, meteorologo di ilMeteo.it, spiega: “Mercoledì 20 marzo entreremo ufficialmente nella nuova stagione, una primavera che al momento si prevede più calda del normale e con qualche pioggia in più. Ovviamente sono previsioni stagionali da monitorare e confermare - afferma l'esperto - l'inverno 2023-2024 è stato anomalo. Dopo mesi di una stagione insignificante dal punto di vista climatologico, dal 20 febbraio la neve è arrivata sulle Alpi come non accadeva da decenni, a tonnellate”, nevicate record che “potrebbero essere associate ai cambiamenti climatici in atto”.

Domenica a tutto sole

Riguardo le prossime ore sono previsti rovesci isolati su Friuli Venezia Giulia e tra Toscana, Romagna e Marche e scrosci a carattere locale in Campania, Puglia e Basilicata. Ma domenica 17 marzo vedrà il sole quasi ovunque con l'anticiclone nordafricano che "porterà le temperature fino a 21 gradi ad Agrigento e Benevento, 20 gradi anche a Forlì, Caserta, Siracusa e Terni, 19 gradi a Bologna, Bolzano, Ferrara, Mantova e Modena”.

La prossima settimana

La nuova settimana sarà ancora caratterizzata dalla presenza dell'anticiclone con prevalenza di tempo asciutto e, come annunciato, con “una perturbazione, al momento, prevista tra sabato 23 e la Domenica delle Palme, una proiezione a lunga scadenza da confermare”.