Neve, foto d'archivio (Ansa)
Neve, foto d'archivio (Ansa)

Roma, 25 gennaio 2020 - Italia ancora sotto gli effetti di una perturbazione atlantica: le ultime previsioni meteo descrivono un quadro instabile sul Belpaese, conseguenza della bassa pressione che si è formata nella notte di sabato sul Tirreno. Il vortice si sta spostando verso Est portando con sé aria umida. Ecco dunque che nella giornata di domani ci aspettiamo nuove piogge, ancorché di intensità blanda. Ancora neve sui rilievi di Alpi e Appennini: si tratta anche in questo caso di precipitazioni modeste. Solo un antipasto rispetto alle abbondanti nevicate previste da metà della prossima settimana anche a bassa quota. Vediamo qui di seguito dove cadrà la dama bianca. 

Previsioni meteo, neve e gelo a febbraio? Cosa dicono gli esperti

Maltempo, ecco dove

Nelle prossime ore il maltempo "interesserà in particolar modo le regioni del Centro e parte di quelle del Sud", avvisa iLMeteo. Nel dettaglio ci aspettiamo "piovaschi alternati a schiarite" in Toscana, Firenze inclusa, Umbria, Lazio e Marche. Nel pomeriggio la pioggia è attesa al Sud-est (su Salento e Basilicata anche in forma di temporali). Entro sera peggiora in Calabria e "parte della Sicilia centro orientale". Per contro, migliora al Nord, dove però bisognerà fare attenzione alle nebbia in pianura. 

Continua a fare caldo per la stagione: le temperature si manteranno al di sopra della media, "con punte massime oltre i 14-15°C al Centro Sud".

Previsioni neve: le quote 

Nelle prossime ore si attendono nuovi nevicate sulle Alpi occidentali, a quote che superano i 1100-1300 metri (fonte 3BMeteo).  Qualche spruzzata si vedrà anche in Appennino, sopra i 1400-1500 metri. Nel frattempo iLMeteo anticipa l'arrivo di "un fronte perturbato Nordeuropeo" a partire da metà della prossima settimana che "cozzerà contro le Alpi riportando la neve a bassa quota". Attualmente gli esperti stimano "tanta neve" fino a 500-600 metri di quota da martedì. Ma per le conferme bisognerà attendere le previsioni dei prossimi giorni. 

Meteo prossimi giorni, la mappa 3B​​

(L'articolo continua sotto la cartina)

 

Previsioni del tempo domani

NORD - Domani, domenica 26 gennaio, ci aspetta tempo variabile al Centro-Nord, con piogge anche se deboli su Liguria, Piemonte, Emilia RomagnaNevicate sulle Alpi occidentali oltre i 1.000 metri. Migliora nel pomeriggio. Temperature minime in diminuzione su aree alpine e Liguria, in generale aumento sul resto del Nord. Massime in calo su Emilia Romagna e Liguria, in rialzo su Piemonte e Pianura padana, senza variazioni di rilievo altrove. Venti moderati settentrionali sulla Liguria. Da mosso a molto mosso il Mar Ligure, poco mossi i restanti bacini. 

CENTRO E SARDEGNA - Piogge e rovesci sono attesi su Umbria e Marche, sole o cielo velato altrove. Temperature minime in diminuzione sulla Sardegna, in generale aumento altrove. Massime in flessione sull'Isola, in rialzo su Toscana, Umbria e Lazio, stabili sul restante settore. Venti deboli dai quadranti orientali sulla Sardegna. Mari mossi. 

SUD E SICILIA - Puglia e Basilicata più esposte con possibilità di precipitazioni anche intense. Peggiora in serata in Calabria e Sicilia dove sono previsti piovaschi sparsi.