Lunedì 17 Giugno 2024

Previsioni meteo Pasqua e Pasquetta, l’anticiclone ci prova. Intanto riecco l’inverno

Svolta ‘polare’ con la domenica delle palme. Brusco peggioramento e temperature in picchiata. Nella settimana Santa si rivede la neve in collina, possibili gelate in pianura. La tendenza per il weekend pasquale

Roma, 1 aprile 2023 – Con milioni di italiani pronti a partire per Pasqua e Pasquetta uno sguardo alle previsioni meteo è d’obbligo. Parliamo di tendenze naturalmente, vista la distanza temporale dai gioni ‘x’. 

La premessa è dovuta: la situazione è ancora assai incerta. Gli esperti de iLMeteo.it sottolineano come il quadro attuale presenti due macrosistemi pronti a ‘darsi battaglia’. Dall’Africa si affaccia 

un importante anticiclone che “proverà ad avanzare distendendosi su buona parte del bacino del Mediterraneo”, dunque anche sull’Italia. Il campo stabile è però insidiato da correnti fresche e instabili in discesa dell’Europa nordorientale. La risultante, ipotizza iLMeteo.it, potrebbe essere un clima sereno ma con temperature contenute per la stagione, anche durante il giorno. 

Nel ricostruire la tendenza per Pasqua, il sito 3BMeteo.it propende per uno scenario caratterizzato da una “fase instabile” sull’Italia con un’ “interferenza delle correnti orientali e quelle atlantiche”, sullo Stivale e temperature sotto la media anche se tendenti al rialzo.  L’instabilità è attesa soprattutto al Sud, dove attualmente è data come “più alta la possibilità di piogge”. Tutto da verificare nei prossimi giorni, naturalmente. 

Domenica delle Palme: arriva il maltempo

Avvicinando l’obiettivo alle prossime ore le previsioni di fanno di gran lunga più attendibili. 

Ci sono pochi dubbi sul colpa di coda invernale atteso per domani, domenica delle Palme, quando lo Stivale sarà attraversato da una drastico peggioramento

Dal sabato primaverile il cambiamento sarà brusco. “Al Nord, fino al primo pomeriggio, avremo ancora temperature miti fino a 22-23°C con sprazzi di sole – anticipa 3BMeteo – al Centro il peggioramento avanzerà gradualmente con piogge diffuse”. Al Sud l'alta pressione resisterà fino a sera”, con il maltempo che presenterà il conto tutto di un botto. 

La mappa di 3bmeteo

Il meteo città per città

(L'articolo prosegue sotto al widget)

Neve in collina, gelate in pianura 

Il rigurgito invernale non sarà una breve parentesi. Secondo i modelli matematici più accreditati l’instabilità e le basse temperature la faranno da patrone almeno fino al venerdì Santo. 

La nuova settimana si aprirà con l’approfondimento di un pericoloso ciclone al Sud; dall’Alto Adriatico fino alla Sicilia le precipitazioni saranno frequenti, maggiormente diffuse e localmente molto forti sulle estreme regioni meridionali: i venti soffieranno fino a 100 km/h al Centro-Sud e sulle Alpi, con raffiche di Foehn al Nord-Ovest. 

Ma quanto freddo farà? A tratti più che in inverno con minime anche sotto zero in pianura. Si rivedrà la neve fino in collina con la possibilità di accumuli eccezionali per aprile. 

Non si escludono 30 cm di neve a 700-900 metri tra Basilicata e Calabria. Al Nord il rischio è di gelate tardive, pericolose per le colture.