Meteo, l'anticiclone è in crisi
Meteo, l'anticiclone è in crisi

Roma, 15 luglio 2020 - Roma, 14 luglio 2020 - Continua l'estate tira-e-molla, con giornate di sole interrotte da fronti temporaleschi anche importanti. Le previsioni meteo non lasciano scampo: per domani è previsto l'arrivo di un'altra perturbazione, l'ennesima, stavolta collegata a un vortice attivo tra Austria e Cechia: interesserà dapprima il Nordest, per poi estendersi, il giorno successivo, al resto del Nord e a quasi tutto il Centro. I temporali potranno risultare molto forti soprattutto sulle regioni adriatiche - per lo scorno dei vacanzieri - e centrali. Il meteo pazzo di quest'estate non ci farà mancare nulla: anche le grandinate.  Ovviamente le temperature se ne staranno ben al di sotto della media con valori massimi sotto i 30° su gran parte delle regioni.

La mappa di 3B Meteo

(L'articolo prosegue sotto)

 

 

Alta pressione in crisi

L'alta pressione è molto debole, segnalano i meteorologi di IlMeteo.it. Nei prossimi giorni si avvicinerà all'Italia un vortice ciclonico. Venti freschi terranno le temperature sotto media su tutte le regioni almeno fino a venerdì. Da Mercoledì temporali via via più frequenti mentre da Giovedì un ciclone oltralpe invierà una perturbazione carica di temporali e grandinate dapprima al Nord poi anche al Centro-Sud.

Identico vaticinio dagli esperti di 3BMeteo, che sottolineano la "battuta d'arresto" della rimonta anticiclonica "a causa dell'affondo di correnti più fresche e instabili in discesa dal Mare del Nord. Il promontorio di alta pressione si ritirerà infatti verso Ovest del continente e lascerà la strada aperta a un fronte in discesa dal Nord Europa che mercoledì raggiungerà buona parte d'Italia, provocando un certo peggioramento, con fenomeni che prediligeranno soprattutto le aree di montagna, le pianure adiacenti e a fine giornata anche il basso Tirreno". 

Previsioni del tempo fino a venerdì

Mercoledì - stando sempre a 3nMeteo, aumenterà la nuvolosità sulle regioni del Centro-Nord già in mattinata sull'arco alpino con rovesci e temporali dal pomeriggio che potranno sconfinare in modo sparso alle pianure, specie alle zone pedemontane. Qualche scroscio o temporale anche sull'entroterra ligure e sull'Appennino Emiliano. Temporali o acquazzoni dal pomeriggio sulla dorsale appenninica, specie centrale, e sulle zone interne della Sicilia. A fine giornata peggiora sul basso Tirreno con alcuni temporali su nord Sicilia e Calabria tirrenica.
Per quanto riguarda giovedì, si prevede un inizio di giornata abbastanza soleggiato sull'Italia, a eccezione di una certa variabilità già presente sull'arco alpino. In giornata però si svilupperanno rovesci e temporali sparsi sulle Alpi, in locale sconfinamento alle pianure, specie centro-orientali. Sul resto d'Italia tempo più soleggiato, salvo dal pomeriggio la formazione di qualche rovescio sparso lungo la dorsale appenninica.

Peggioramento venerdì con piogge e temporali anche forti in estensione dal Nord verso il Centro, successivamente anche al Sud. Temperature in diminuzione.

Meteo weekend

Uno sguardo al weekend, anche se i modelli risulteranno più attendibili nei prossimi giorni. Sabato, mentre la pressione tornerà ad aumentare al Nord, il maltempo si sposterà al Sud,  con forti temporali e possibili nubifragi su Abruzzo, Molise, Puglia e poi Basilicata. Altrove il sole avrà già conquistato il resto delle regioni. 
Da domenica 19 - quando i vacanzieri del fine settimana torneranno a casa - l'alta pressione tornerà a invadere il nostro Paese riportando un tempo più soleggiato e decisamente più caldo.