Giovedì 13 Giugno 2024

Dove nevica e soprattutto quando: le città coinvolte dall'irruzione polare in Italia

Gli eventi non interesseranno contemporaneamente tutte le zone del nostro Paese: prima al Nord, poi al Centro e infine al Sud

Roma, 15 gennaio 2023 - Un nuovo impulso freddo è pronto ad attraversare l'Italia da questa sera. Da lunedì via a una nuova fase di maltempo, con temporali, nubifragi e neve anche a bassa quota. Come riportato dagli esperti di 3Bmeteo, l'irruzione di aria polare non ha portato immediati freddo, piogge intense e nevicate in tutta la Penisola. Questi eventi arriveranno, ma non interesseranno contemporaneamente tutte le zone del nostro Paese. Le novità arriveranno per scaglioni: prima al Nord, poi il Centro e infine il Sud.

L'irruzione di aria polare dal Nord Europa in arrivo in Italia in settimana (foto 3Bmeteo)
L'irruzione di aria polare dal Nord Europa in arrivo in Italia in settimana (foto 3Bmeteo)

La prima fase del maltempo scatterà da lunedì, giornata caratterizzata dall'ingresso di un nuovo fronte di aria polare. Come conseguenza di questa entrata di aria fredda, domani sera arriveranno i primi fenomeni più diffusi. Di che tipo? Piogge, temporali, ma anche nubifragi con possibili grandinate caratterizzeranno le regioni tirreniche, iniziando da Toscana e Lazio per poi arrivare anche nel Lazio, in Campania e in Calabria. Attenzione anche al maltempo in arrivo al Nord: Lombardia, Emilia-Romagna e Triveneto. Le nevicate? Ci saranno anche a quote basse su Alpi e Prealpi. La neve al Centro invece arriverà soltanto alle quote più elevate, assente invece al Sud.

Passando alla giornata di martedì, un altro impulso freddo ci sarà tra il pomeriggio e la sera. I fenomeni metereologici che vedremo saranno simili a quelli di lunedì: quindi piogge, temporali e anche grandinate nelle zone tirreniche, mentre al Nord di nuovo neve a bassa quota e anche in pianura. Attese nevicate anche sull'Appennino centrale, fra Toscana, Umbria e Marche.

Infine la giornata di mercoledì, ultima giornata di questa prima fase di arrivo del 'vero' inverno. Ancora instabilità, rovesci e temporali sulla fascia tirrenica. Il trend delle temperature, già in ribasso nelle giornate di lunedì e martedì, in questa giornata subirà una spinta verso lo zero. Le nevicate iteresseranno anche i rilievi della Sardegna e ancora l'Appennino centrale fino a quote di collina. Ancora niente neve al Sud, ma in nottata qualche nevicata potrà arrivare sui rilievi di Molise e Campania fino a 1.000-1.200 metri.

Neve in arrivo: in quali città

Sempre secondo 3Bmeteo, queste le città che potenzialmente potrebbe essere coinvolte da nevicate e accumuli. "Da martedì pomeriggio attenzione su Torino (qui però con nevischio al più), Alessandria, Asti, Vercelli, Como, Lecco, Varese, Bergamo, Brescia, oltre naturalmente che Sondrio, Trento, Bolzano, Belluno. Pioggia a tratti mista a neve sarà altresì possibile su Milano, Pavia, Lodi, Cremona, Piacenza, Parma, Reggio Emilia. Entro la mattina di mercoledì non esclusa pioggia mista a neve a tratti anche a Verona, Vicenza, Treviso, Pordenone e Udine. Ad oggi gli accumuli in pianura sembrerebbero scarsi o nulli, al più di qualche centimetro su alte pianure lombarde e relativa pedemontana, localmente oltre i 3-5 cm in Brianza. Su Alpi e Prealpi centro-orientali accumuli localmente superiori ai 10-15cm in genere dai 1000 metri di quota a seconda delle zone". 

La mappa