Sabato 25 Maggio 2024

Neve in arrivo: ci siamo. La mappa e quando cadrà (anche in pianura)

Previsioni meteo, l'ingresso di un’attesa perturbazione polare promette di aprire una fase climatica di stampo invernale. Prossima settimana con maltempo e temperature in calo

Roma, 14 gennaio 2023 - Neve in arrivo, da domani, domenica 15 gennaio, su Alpi, Appenini e poi anche in collina. Le previsioni meteo confermano l'imminente svolta invernale. In Italia dunque è pronto a sbarcare il generale inverno. L'arrivo di un fronte perturbato in discesa dal Nord Europa segnerà il finale di questo weekend riportando pioggia e neve sul nostro Paese, e più in generale aprendo una fase di maltempo destinata a durare diversi giorni.

Dove nevica e soprattutto quando: le città coinvolte dall'irruzione polare in Italia

Come ampiamente previsto già nei giorni scorsi, il quadro sinottico muterà in modo sostanzioso. Passeremo da un lungo periodo in compagnia dell'anticiclone africano, con massime fino a 20° al Sud, e anche 15° in Pianura Padana, ad una fase invernale con piogge molto forti ed un calo graduale delle temperature. Dal pomeriggio di domenica nevicherà sulle Alpi oltre i 700-900 metri, in particolare in Valle d'Aosta e poi dalla sera anche sul Triveneto. La nuova settimana vedrà finalmente qualche fiocco 'convinto' anche sull'Appennino settentrionale e centrale oltre i 700 metri, da martedì con un sensibile peggioramento freddo la neve sarà possibile fino ai 300 metri di quota al Nord ed oltre i 500-600 metri anche al Centro.

Neve in arrivo
Neve in arrivo

Antonio Sanò, direttore e fondatore de iLMeteo.it, spiega che nella mattinata di domenica le prime piogge cadranno "al Nord Ovest e tra la Toscana e il Lazio", mentre nella seconda metà di giornata "il peggioramento investirà anche il Nord-Est con nevicate oltre i 500 metri sulle Alpi". Sanò aggiunge che si osserveranno fioccate anche sugli Appennini, sebbene qui "la quota neve sarà ancora medio-alta". Entro sera si verificherà poi un progressivo e più diffuso deterioramento del tempo sul versante tirrenico, con precipitazioni deboli e intermittenti fino alla Campania. La situazione continuerà a rimanere più tranquilla sulle restanti regioni meridionali, dove un ultimo sussulto dell'alta pressione regalerà ampi spazi soleggiati.

Nel concordare con il quadro appena descritto, gli esperti di 3BMeteo anticipano che "gli effetti più tangibili" dell'attacco polare "si faranno sentire nell'entrante settimana". L'aria fredda, si legge sul sito, "conquisterà con gradualità tutta l'Italia", favorendo un generale calo delle temperature, con valori anche inferiori alle medie del periodo. Contestualmente piogge, temporali e nevicate continueranno ad abbattersi sul nostro Paese, con la possibilità di fioccate fino in pianura Padana al Nord grazie al calo termico nelle giornate di martedì e mercoledì.

Le previsioni meteo nel dettaglio di domenica 15 gennaio

Nord Ovest Risveglio piovoso su Lombardia e Liguria di Levante, seguito da un diffuso aumento delle nuvolosità, con piogge sparse e nevicate sui rilievi alpini. Temperature massime: 12° a Genova, 5° a Torino e Milano.

Nord Est Progressivo peggioramento del tempo con piogge sul Triveneto e sull'Emilia occidentale. Neve sulle Alpi a partire dai 500 metri. Temperature massime: 10° a Bolzano e Bologna, 8° a Venezia.

Centro e Sardegna Molto nuvoloso sul versante tirrenico, con precipitazioni prima tra Toscana e Lazio, poi anche sull'Umbria. Occasionali imbiancate sugli Appennini sopra i 1200-1400 metri. Maggiori schiarite sul versante tirrenico. Temperature massime: 15° a Cagliari, 12° a Firenze, 14° a Roma.

Sud e Isole Entro sera nuvolosità crescente in Campania, associata a deboli piogge. Per il resto, giornata di bel tempo. Temperature massime: 14° a Napoli, 16° a Bari, 17° a Palermo.