Domenica 21 Luglio 2024

Allerta meteo 17 ottobre: rischio nubifragi dalla Campania alla Calabria. Poi al Sud riesplode l’estate

Le previsioni: il maltempo imperversa nelle regioni centro meridionali ma nel weekend le temperature risaliranno con picchi sopra i 30 gradi. Da mercoledì ciclone al Nord (bassa Lombardia e Veneto, Friuli, Liguria ed Emilia) e in Toscana

Maltempo atteso sull'Italia (foto d'archivio Ansa)

Maltempo atteso sull'Italia (foto d'archivio Ansa)

Roma, 16 ottobre 2023 – Il centro e il sud Italia nel mirino del maltempo. Dopo settimane di condizioni stabili e temperature ben oltre le medie stagionali, un flusso di aria fredda e umida porta instabilità sullo stivale. La perturbazione che ha già colpito il Lazio (in particolare il litorale di Ostia) e il versante adriatico centrale si estende in queste ore al Meridione. In base alle ultime previsioni, la Protezione civile ha emesso un’allerta meteo gialla (per criticità ordinaria) valida a partire dalla serata di oggi, lunedì 16 ottobre, e per la prima parte della giornata di domani, martedì 17 ottobre. Le regioni interessate sono UmbriaCampania, Basilicata, Calabria e Puglia dove sono previsti temporali, anche forti, con possibilità di grandinate e fulmini. Le piogge continueranno a battere anche su Lazio e Abruzzo. Ecco i dettagli. 

Maltempo atteso sull'Italia (foto d'archivio Ansa)
Maltempo atteso sull'Italia (foto d'archivio Ansa)

Umbria 

In Umbria le zone attenzionate per rischio temporali (criticità ordinaria) sono Chiani - Paglia, Nera - Corno, Chiascio - Topino, Medio Tevere. L’allerta vale solo per la giornata di oggi, lunedì 16 ottobre. 

Campania 

La perturbazione che sta interessando la Campania potrà determinare temporali improvvisi, dall’evoluzione turbolenta, associati a grandine e fulmini. Si temono allagamenti di strade, frane, e caduta massi. Attenzione al livello dei corsi d’acqua. In Campania l’allerta per temporali è in vigore dalle 18 di oggi fino alle 15 di domani e nel dettaglio riguarda: Basso Cilento, Alto Volturno e Matese, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Alta Irpinia e Sannio, Tanagro, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Tusciano e Alto Sele, Piana Sele e Alto Cilento. 

Basilicata

Su tutto il territorio lucano, il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un bollettino di criticità ordinaria per rischio temporali, valido per le ultime ore di oggi e per la giornata di domani. 

Puglia 

In Puglia rischio temporali e idrogeologico in Basso Ofanto, Basso Fortore, Gargano e Tremiti, Tavoliere - bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Adriatica, Salento, Puglia Centrale Bradanica, Sub-Appennino Dauno. 

Calabria 

Il maltempo in Calabria interesserà soprattutto il nord della Regione. La Protezione civile ha emesso un’allerta gialla per oggi e domani, per rischio idrogeologico, idraulico e rischio idraulico sul versante Tirrenico Settentrionale e Tirrenico Centro-settentrionale. 

Previsioni 3bMeteo 

Temporali al centro-nord da mercoledì 

Esaurito l’impulso a Sud, le nubi torneranno ad aumentare al Nord nella giornata di mercoledì 18 ottobre, “in estensione da ovest ad est con piogge sparse al mattino su Alpi occidentali e Liguria, in estensione in giornata ad Emilia, Lombardia e Triveneto” – anticipa 3bMeteo. I fenomeni più intensi in serata quando sono previsti “rovesci su Levante Ligure, Emilia, bassa Lombardia, basso Veneto e Friuli VG”. Anche la Toscana sarà interessata da piogge sparse e temporali soprattutto sulle aree settentrionali. Precipitazioni anche in Umbria, Marche e Lazio, nelle zone interne. 

Ciclone al Nord, al Sud torna l’estate

ILMeteo.it avverte che questi due giorni di maltempo saranno solo l’antipasto di una fase ciclonica più intensa che però lascerà indisturbato il sud Italia, dove invece rimonterà l’anticiclone. Tra giovedì 19 e venerdì 20 settembre il ciclone ‘Medusa’ –  così lo ribattezza iLMeteo.it, porterà “scenari autunnali” al nord con “forti piogge, temporali e un clima fresco”. Al Centro il clima sarà mite con “spiccata instabilità”. Al sud ritorna l’estate con picchi al di sopra dei 30 gradi.