La Statua della Libertà - Foto: TriggerPhoto/iStock
La Statua della Libertà - Foto: TriggerPhoto/iStock
La Lusty Glaze Beach in Cornovaglia è una spiaggia favolosa, una delle più belle di tutta l'Inghilterra, ma nemmeno lei scampa alle critiche dei turisti. Qualche giorno fa la pagina Facebook ufficiale ne ha riportata una particolarmente curiosa: una bagnante (non viene svelato il nome) si è lamentata che " c'è una roccia molto pericolosa in mezzo alla spiaggia… Qualcuno prenda provvedimenti, perché è coperta dalle onde e non si vede!". La rimostranza va ad aggiungersi ad altri commenti singolari ricevuti in passato: "A che ora partono le onde?", "Quando arrivano i delfini?".

Tripadvisor, in particolare, è una miniera di rimostranze di viaggiatori che non sappiamo come definire, e che stroncano con recensioni a un pallino anche le attrazioni più celebri e amate del mondo.

Partiamo con il Louvre: "Se come me amate l'arte moderna, lo troverete noioso. Sembra solo una trappola per turisti e il wi-fi è pessimo". "È uno spreco di tempo se non vi interessa l'arte". "Avevo solo venti minuti e non ho visto tutte le opere principali. È troppo grande". "È tutto scritto in francese… Fate qualche foto da fuori, il resto non merita". "Ho visto la copia della Monna Lisa al Prado ed è più bella dell'originale".

Il Colosseo: "Sono solo sassi. Niente di speciale. Illuminato male. Sembra meglio in foto. Non c'erano italiani attraenti in giro". "Non lo consiglio: meglio da fuori, dentro non c'è niente di interessante. Spendete i soldi in qualcos'altro, magari una pizza :))". In riferimento al punto dove si vedono i mattoni (originali) esposti, sottostanti al travertino: "Ci sembrava stranamente nuovo… Hanno praticamente ricostruito il Colosseo, sembra una villetta di mattoni della periferia inglese. Una farsa".

Sul Big Ben a Londra, attualmente in fase di restauro e quindi coperto dalle impalcature: " È in costruzione e lo finiranno nel 2021, evitate di andarci".

La Statua della Libertà: "È solo una statua in mezzo all'acqua, e inoltre è più piccola di quanto pensassimo". " Il colore fa schifo e c'è un odore strano".

A proposito di Machu Picchu: "Niente di che, quattro sassi in cima a una collina… E poi il Perù è un posto pericoloso". "Non ci sono i bagni".

Sull' Opera House di Sydney: "Se vi piace il cemento marrone, allora accomodatevi. La vita è breve, fate altro". "Sembra uno stupido cartone delle uova".

Qualche tempo fa, il colosso dei viaggi Thomas Cook ha rivelato alcune delle lamentele più bizzarre ricevute dalle agenzie: "Quando sono stato in vacanza a Goa, in India, sono rimasto disgustato dal fatto che quasi tutti i ristoranti servono curry. Non mi piace il cibo speziato". In merito alle spiagge i vacanzieri si scatenano: "C'era troppa sabbia". " Nessuno ci ha avvisato che nel mare ci sarebbero stati i pesci. I bambini si sono spaventati". "Il topless in spiaggia dovrebbe essere vietato. Ci ha rovinato la vacanza, perché mio marito passava tutto il tempo a guardare le altre donne". "Ci abbiamo messo nove ore a volare dalla Giamaica al Regno Unito. Invece gli americani ci hanno messo solo tre ore per tornare a casa". "Sono stato punto da una zanzara. Nessuno mi ha avvisato che potevano pungere".


Leggi anche:
- I 50 quartieri più cool e di tendenza del mondo
- Il monaco buddista all'attacco delle recensioni negative dei turisti
- La casa stregata più paurosa d'America: i volti del terrore