Lunedì 17 Giugno 2024
CONTENTS
Magazine

Verniciare la ringhiera del balcone: idee e consigli

Il lavoro andrebbe fatto periodicamente, rispettando materiali e stili dell’elemento di protezione

Verniciare la ringhiera del balcone

Verniciare la ringhiera del balcone

Un elemento strutturale sottovalutato, nelle abitazioni singole e nei condomini, è la ringhiera, composta da corrimano, fasce, pannelli e colonne. Il suo compito principale è quello di prevenire cadute, ma può diventare anche un complemento di design. Periodicamente andrebbe riverniciata, per esempio una volta all’anno, durante la primavera o l’estate, approfittando delle giornate più asciutte.  

Materiali

La scelta della vernice per la ringhiera dipende dal materiale dello stesso elemento. Inoltre bisogna fare attenzione all’eventuale presenza di fregi o altre decorazioni che richiedono accortezza e precisione.

In edilizia si usano per lo più ringhiere in ferro, che però sono soggette alla formazione di ruggine a causa dell’esposizione alle intemperie. La ruggine, oltre a essere antiestetica, alla lunga rischia di compromettere la struttura, quindi si potrebbe utilizzare una formulazione preventiva e protettiva in tal senso, usando guanti, strofinacci o panni, raschietti, carta vetrata e levigatrice (per rimuovere macchie, ruggine e vernice vecchia) nonché teli protettivi per mettere al riparo l’area circostante.

Prima di passare la vernice, la ringhiera andrebbe spazzolata con una spazzola a setole dure e poi pulita con un detergente delicato o una soluzione di acqua e aceto, quindi va fatta asciugare. Nel caso in cui la ringhiera sia in legno, materiale sostenibile, apprezzato per la sua estetica e le sue proprietà isolanti, serve una manutenzione costante. Gli attrezzi sono gli stessi che possono essere usati per la verniciatura della ringhiera in ferro, tuttavia in questo caso conviene usare uno stucco ad hoc.  

Verniciatura

Non esiste una tecnica specifica e univoca per procedere alla verniciatura della ringhiera del balcone. Quel che conviene fare, comunque, è passare un primo strato omogeneo spalmando per bene la vernice. Quando si sarà asciugato, si potrà passare una seconda mano. Se ci sono punti difficili da raggiungere conviene alternare più pennelli, tra cui alcuni più piccoli e maneggevoli e altri col manico lungo.  

Consigli

Come anticipato, sarebbe meglio non dedicarsi alla verniciatura della ringhiera del balcone in ferro o in legno durante giornate piovose, ma anche nelle ore più calde: entrambe le condizioni, infatti, potrebbero compromettere il risultato finale. In momenti del genere, riverniciando la ringhiera, a causa delle condizioni meteorologiche non favorevoli si potrebbero formare antiestetiche crepe dopo l’applicazione e l’asciugatura della vernice. Oltre all’uso di guanti protettivi sarebbe opportuno usare una mascherina per proteggere naso e bocca da sostanze chimiche aggressive ed eventualmente anche un paio di occhiali da lavoro, soprattutto se si hanno occhi sensibili e delicati.  

Colori

Se si deve scegliere la vernice per la ringhiera del balcone, si tengano presenti alcune indicazioni che possono essere utili in fase di valutazione e acquisto. Il bianco dà luce e assorbe meno calore. Il grigio, nelle sue varie declinazioni, aggiunge un tocco di eleganza. I toni cromatici scuri legati a nero, bronzo e blu notte o quelli vivaci come il verde smeraldo, l’azzurro, il rosso e il bordeaux sono più soggetti a graffi e tendono a sbiadirsi in modo più evidente.