Lunedì 17 Giugno 2024
CONTENTS
Magazine

Tangle teezer, come scegliere la spazzola districante per capelli

Le setole hanno una lunghezza diversa che dipende dalle caratteristiche della chioma

Tangle teezer - Crediti iStock Photo

Tangle teezer - Crediti iStock Photo

Per prendersi cura dei propri capelli è importante stare attenti e scegliere i prodotti giusti per lavarli, idratarli, nutrirli, districarli e proteggerli dal calore. Per questo è altrettanto utile e necessario usare gli accessori più adatti alla propria chioma. Uno di questi, immancabile nei beauty case contemporanei, soprattutto per chi ha i capelli lunghi, è la tangle teezer. Si tratta di una spazzola progettata per districare i capelli con facilità, riducendo al minimo la rottura e il dolore mentre si districano le ciocche e si sciolgono i nodi. È efficace in particolare sui capelli bagnati, ma in genere lavora bene con tutti i tipi di capelli, da quelli lisci a quelli ricci, sottili o spessi.

Caratteristiche

La tangle teezer è priva di manico e ha una forma ergonomica che si adatta alla mano, rendendola facile da usare sotto la doccia o il getto del rubinetto nel lavabo o, ancora, quando si è al lavatesta. Ci sono anche modelli con i manici, comunque, per una maggiore praticità. Le setole, in plastica o in silicone, come il resto dell’accessorio, sono di lunghezze variabili e sono flessibili, progettate per scivolare facilmente attraverso i capelli senza tirare o strappare. La tangle teezer è inoltre resistente e facile da pulire: bastano un po’ di acqua tiepida e sapone detergente.

Come scegliere il modello giusto

Ci sono diverse varianti della tangle teezer, da scegliere e acquistare in base alle proprie esigenze specifiche. La versione classica è adatta a tutti i tipi di capelli e può essere usata sia sui capelli asciutti (senza che li elettrizzi o li spezzi) che su quelli bagnati, anche se effettivamente è stata ideata per questi ultimi.

Dopo lo shampoo, serve a distribuire in modo uniforme balsamo o maschera, partendo dalle punte e risalendo verso le radici. Le tangle teezer specifiche per i capelli mossi e ricci si riconoscono perché hanno setole più lunghe e resistenti per affrontare meglio i nodi su capelli più robusti. Quelle per capelli sottili o fragili, invece, hanno setole morbide e delicate.

C’è pure una versione adatta a viaggi e vacanze: si presenta in un formato più piccolo e portatile e può essere provvista di una copertura protettiva per le setole. Può essere messa comodamente in valigia, nel trolley, nello zaino o in borsa.

Alternative

Al posto della tangle teezer si può usare un pettine a denti larghi in legno o plastica per districare delicatamente i capelli e distribuire i prodotti post shampoo in modo uniforme.

In ogni caso sarebbe meglio sempre partire dalle punte, per districare le singole ciocche, risalendo poi gradualmente verso le radici. Per i capelli ricci e mossi vanno bene le spazzole tradizionali dalla forma ovale, con setole distanziate. Per i capelli lisci, soprattutto se lunghi e folti, l’ideale sarebbe una spazzola piatta rettangolare. Se si vogliono realizzare onde e boccoli, si può utilizzare una spazzola rotonda e stretta con un diametro piccolo o grosso a seconda del risultato che si vuole ottenere.