Mercoledì 22 Maggio 2024
VIOLETTA DE NICOLAIS
Magazine

Problemi alla vista . Ecco tutte le spie

In un mondo sempre più incentrato su schermi e tecnologia, la salute della vista è cruciale per il benessere generale....

Problemi alla vista . Ecco tutte le spie

Problemi alla vista . Ecco tutte le spie

In un mondo sempre più incentrato su schermi e tecnologia, la salute della vista è cruciale per il benessere generale. Secondo i dati gestiti da www.clinicabaviera.it, aziende leader nel settore dell’oftalmologia, il 20% degli italiani non sa di avere problemi alla vista. Stando ai rilievi, quasi tre persone su quattro hanno problemi di vista, l’80% degli over 55 soffre di affaticamento visivo e il 75% degli over 75 ha la cataratta. Il problema non riguarda solo gli anziani: oltre il 60% dei giovani tra i 17 e i 27 anni soffre di miopia, causata in gran parte da uno stile di vita sedentario, in cui si fa un uso intensivo degli schermi. Il 25% degli adulti, inoltre, ammette di non aver fatto una visita oculistica negli ultimi due anni.

Oltre a sottoporsi a controlli periodici, a seguire una dieta equilibrata, a praticare attività fisica regolare e a ridurre il tempo trascorso davanti agli schermi digitali, è importante saper riconoscere i segnali che indicano un problema alla vista. Gli esperti di Clinica Baviera illustrano i principali campanelli d’allarme.

Il primo è il mal di testa persistente o la stanchezza agli occhi, soprattutto dopo attività che richiedono uno sforzo visivo, come leggere o lavorare al computer.

La secchezza cronica, l’irritazione, il bruciore o la sensazione di sabbia negli occhi possono essere causati dalla secchezza oculare, una condizione comune che può essere tuttavia anche un segnale di disturbi alla vista. L’astigmatismo o il disallineamento degli occhi possono causare la visione doppia, che fa apparire gli oggetti duplicati o fuori fuoco. Questa condizione può verificarsi in uno o in entrambi gli occhi e può essere temporanea o cronica, a seconda della causa sottostante e derivare da una serie di condizioni oculari come strabismo, cataratta, glaucoma o cheratite (infiammazione della cornea).

Anche la sensibilità alla luce è indizio di un possibile problema alla vista. Altre spie, la difficoltà di concentrazione, tipica dei bambini con problemi di vista non corretti, vertigini e perdita d’equilibrio, difficoltà a vedere bene in condizioni di poca luce o ’la visione a tunnel’, in cui la persona sperimenta una riduzione del campo visivo.

Salvatore Luceri, medico Chirurgo di Clinica Baviera Milano spiega: "Nel ritmo frenetico della vita che tutti conduciamo, la salute degli occhi spesso passa in secondo piano finché non si presentano problemi evidenti. Molti pazienti lamentano sintomi da stress visivo dato dalle troppe ore davanti al PC o al cellulare. Noi specialisti – insiste – raccomandiamo, soprattutto nei casi con una storia familiare di problemi alla vista, in presenza di patologie come cheratocono, glaucoma o maculopatie, di essere consapevoli e pronti a percepire qualsiasi piccolo cambiamento nella visione; è importante rendersi conto di questi sintomi secondari che potrebbero essere un segnale di qualcosa che non va nella vista e che è opportuno affrontare subito".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro