Domenica 16 Giugno 2024
ANDREA SPINELLI
Magazine

Paola & Chiara "Ora per sempre amicizia e furore"

Le sorelle superstar rielaborano le hit nel nuovo album "In compagnia di Pezzali, Elodie, Jovanotti, Emma".

di Andrea Spinelli

Come ricorda il titolo del loro primo album, un tempo le chiamavano bambine. Ma oggi Paola & Chiara sono delle signore, anche se ascoltando il nuovo album Per sempre ti viene la voglia di chiamarle ragazze. Per le sorelle Iezzi, infatti, la "vita nueva" comincia oggi con questo album. "Fino ad un anno e mezzo fa, non pensavamo potesse accadere" raccontano. "L’invito a San Siro di Max Pezzali, il Beach Party di Jovanotti, Sanremo, questo disco… tutto è accaduto molto velocemente ricordandoci la magia di un film già visto, quello del ’97, anno del nostro esordio, dove tutto accadde molto velocemente". Una carriera di successi che Per sempre aggiorna al 2023.

"Effettivamente, eccetto Furore e Mare caos, sono tutti brani del passato rivisitati assieme ad amici come Elodie, Jovanotti, Ana Mena, Max Pezzali, Noemi, Emma, Gary Ponte, Levante e Cosmo, affidando ogni pezzo o quasi ad un produttore diverso. Se durante le registrazioni abbiamo avuto un fine è stato quello di rinnovare la goduria di fare questo mestiere in tempi dove spazio per il divertimento sembra essercene sempre meno. Pure a Sanremo, dopo 18 anni, volevamo che la gente si divertisse vedendoci luccicare sul palco".

Sembra che restituirete la cortesia a Pezzali dopo l’estate cantandoci assieme una nuova canzone. Intanto lo ospitate in Amici come prima.

"Non avrebbe potuto essere altrimenti, visto che Amici come prima è stato il nostro primo successo dopo i due anni trascorsi a fare le coriste con gli 883. Fu proprio Max a suggerirci di andare in Irlanda a cercare l’ispirazione per scrivere l’album di debutto. Consiglio prezioso, preso al volo".

Cosa avete detto ai produttori al momento di entrare in studio?

"Vogliamo rifare queste canzoni, mantenendo la loro essenza intatta. Un pezzo dance deve rimanere dance, uno rock come la stessa Amici come prima deve rimanere rock. Ecco perché le nuove versioni, pur profondamente aggiornate, rispettano moltissimo le originali".

Potendo avere chiunque nel disco, chi avreste voluto?

"George Michael o Michael Jackson, ma non sono più tra noi. Ed Sheeran, Harry Styles, Rosalia, San Smith…".

Domani sera debuttate al Forum di Assago mentre Mengoni ritenta l’avventura dell’Eurovision.

"Siamo italiane, siamo sue fan, e quindi gli facciamo un in bocca al lupo grande così. Ci spiace solo che quando l’abbiamo vinto noi Sanremo l’Italia non partecipasse all’Eurovision".

Quindi il Festival lo rifareste? "Sì, non abbiamo preclusioni. Abbiamo un cassetto pieno di cose interessanti e Amadeus ci ha già detto che, se c’è la canzone, possiamo riproporci quando vogliamo".

Chiara lei a un certo punto ha denunciato di ricevere violenze sui social.

"Ho attraversato un momento di difficoltà, fatto di ansia e attacchi di panico, situazione che mi ha reso particolarmente fragile togliendomi la forza di difendermi, come sarebbe stato normale. Tutto superato, però, grazie alla terapia e l’affetto di chi mi vuole bene".

Il 10 giugno siete madrine del Roma Pride 2023.

"Non riusciamo a immaginarci una società del futuro non inclusiva. C’è sì da guadagnare nuovi diritti, ma bisogna innanzitutto difendere quelli conquistati. E mai dare alcunché per scontato".