Sabato 22 Giugno 2024

Noor Jehan, l'elefantessa triste (e malata) dello zoo di Karachi

Gli esperti: necessario trasferirla in una struttura più idonea. Di che cosa ha bisogno

Noor Jehan, l'elefantessa triste dello zoo di Karachi

Noor Jehan, l'elefantessa triste dello zoo di Karachi

Roma, 15 marzo 2023 - L'elefantessa Noor Jehan, 17 anni, lotta per vivere. Triste e malata, è chiusa in un recinto dello zoo di Karachi, in Pakistan. Gli esperti che l'hanno visitata non hanno dubbi: dev'essere trasferita al più presto al Safari park. Insomma in un luogo più 'naturale', non paragonabile certo al recinto fangoso e arido, con pochi tronchi, niente arbusti o pozze d'acqua.

Vitellino nato con uno 'smile' sul manto. "Non lo macelleremo, è un segno di felicità"

Due elefantini gemelli nati negli Usa. "Evento rarissimo, un miracolo"

Timothy, l'ippopotamo goloso e l'anguria: la mangia in un solo boccone. Video

Elefanti africani (Ansa)
Elefanti africani (Ansa)

L'operazione

L'anno scorso l'elefantessa era stata sottoposta a una delicata operazione chirurgica alle zanne. Ma per i veterinari gli antidolorifici non bastano: serve invece un ambiente più congeniale a Noor Jehan.

Il carattere degli elefanti

Gli elefanti, ripetono gli scienziati, sono animali sociali e vivono in branchi. Invece Noor Jean per anni ha avuto come unico compagno l'altro elefante dello zoo, Madhubala, ed è stata confinata in uno spazio chiuso.

"Cosa provoca la separazione dalla madre"

Uno studio di qualche anno fa sostiene che gli elefanti nati e cresciuti negli zoo vivono la metà degli anni rispetto agli altri. Tra i principali fattori di rischio c'è senz'altro l'obesità, facilitata anche dalla mancanza di movimento. Un grave fattore di stressa, inoltre, è la separazione dalla madre. Proprio quello è successo a Noor Jehan, l'elefantessa triste.