Naomi Campbell sfila a Parigi con una cintura-scultura d’oro

La modella chiude il defilè di moda maschile per il prossimo inverno di Balmain: un inno alla African Glam

Naomi Campbell sfila a Parigi
Naomi Campbell sfila a Parigi

Parigi, 21 gennaio 2024 – Ancora lei, sempre e solo lei a “bucare” con la sua bellezza statuaria ancora a oltre cinquant’anni ogni defilè. Stavolta Naomi Campbell ha chiuso il defilè di moda maschile per il prossimo inverno (che messo fine a sua volta a una settimana piena di eventi e sfilate dei grandi stilisti che prediligono Parigi, da Kim Jones per Dior Homme a Pharrell Williams per Louis Vuitton, passando per Valentino con Pierpaolo Piccuoli e per Loewe con Jonathan Anderson) di Balmain affiidandosi al tocco magico del direttore creativo Olivier Rousteing.

Naomi Campbell sfila a Parigi
Naomi Campbell sfila a Parigi

Origini giamaicane lei, per parte di mamma Valerie, origini somale-eritree per lui adottato da due genitori francesi quando aveva solo un anno e nato a Bordeaux. Casting multietnico certo, con gioielli d’oro assai tribali per i modelli a petto nudo, alcuni come armature da guerriero altri come il filo sottile sul profilo di Naomi davvero delicato, in contrasto con la cintura-scultura di due braccia e due mani che le cingono la vita e dal loro abbraccio fanno sbocciare un bouque di fiori d’oro.

Un inno alla African Glam, fin dai colori possenti e dalle stampe, anche perché Rousteing ha chiamato accanto a sé il foto-artista Prince Gyasi, nato in Ghana ad Accra, e ultimo interprete del Calendario Pirelli 2024 lanciato a dicembre a Londra. Un mix di culture, di corpi, di sguardi, di vita, di speranze per il continente mai tanto attuale come oggi, paradiso di bellezze naturali e riserva di doni preziosi.

Molto lontano lo stile di Olivier Rousteing da quel quiet luxe di cui tanto si parla, a questa nuova prova di moda maschile che torna attuale dopo 4 anni di abbandono delle passerelle. A vedere Naomi col cappotto superclassico di cammello c’erano 7000 persone.

E domani comincia l’Haute Couture per la prossima estate, con due sfilate a loro modo imperdibili come Dior disegnato da Maria Grazia Chiuri e Schiaparelli col tocco di Daniel Roseberry.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro