Giovedì 13 Giugno 2024
CONTENTS
Magazine

Come scegliere il migliore detergente per il viso

Esistono diverse formulazioni per pulire la pelle in profondità, prevenendo la comparsa di infiammazioni e imperfezioni

Detergente viso, guida all’acquisto

Detergente viso, guida all’acquisto

Il detergente viso è un prodotto beauty che si dovrebbe sempre avere con sé, sia che si stia a casa, sia che si vada fuori per qualche giorno per una breve trasferta o per una gita, ancor più in vacanza e quando si sta molto all’aria aperta. Del detergente viso spesso non si conoscono con chiarezza tutte le proprietà e si può essere in difficoltà di fronte alle varie formulazioni proposte (liquido, gel, schiuma, mousse o sapone solido, per esempio) non sapendo bene quali sono le proprie esigenze e quali versioni sono più adatte alle proprie caratteristiche. Oltre a sentire il parere di un professionista del settore, in generale ci si deve osservare e ascoltare con attenzione. Se dopo l'uso di un prodotto la pelle tirasse, se ne avesse bisogno di idratazione immediata o se notasse rossori, potrebbe essere segno che il detergente attuale non è adatto ai propri bisogni.

Proprietà

Il detergente viso, che andrebbe usato mattina e sera, è importante perché permette di eliminare diversi agenti, a lungo andare dannosi per la pelle, se non vengono rimossi, come il trucco, l'inquinamento, il sebo in eccesso, i batteri e le impurità. Tutti fattori che possono ostruire i pori e causare problemi cutanei come acne, rossori e infiammazioni. Bastano pochi minuti e pochi gesti per una pulizia efficace e profonda. In questo modo si stimola la microcircolazione cutanea e si ottiene una base pulita su cui applicare in seguito i trattamenti attivi con cosmetici specifici, adatti alla propria pelle e al risultato che si vuole avere: effetto idratante, nutriente, lenitivo, riempitivo, purificante, illuminante e altro ancora.

Tipi di pelle

Il primo elemento da considerare prima di acquistare un buon detergente viso è rispettare la propria tipologia di pelle. - Per la pelle grassa potrebbero essere utili prodotti lievemente esfolianti con componenti come la niacinamide e l’acido salicilico. - Per la pelle secca, possono andare bene formule arricchite con acido ialuronico o collagene. . Per la pelle giovane, occorrono texture leggere, per esempio in gel, mentre i prodotti in latte potrebbero essere un po’ troppo pesanti.

Consistenza

Nella scelta del detergente viso più adatto conta anche la consistenza del prodotto, sempre rispetto alle caratteristiche della propria pelle e dei risultati che si vogliono raggiungere.

L’acqua micellare (mix di acqua e micelle, molecole con tensioattivi) non ha bisogno di essere risciacquata ed è perfetta per una pulizia rapida. Nel caso delle pelli grasse, sarebbe opportuno optare per una versione leggermente esfoliante.

Il gel detergente è adatto alle pelli oleose e con impurità, per contrastarle e rendere l’incarnato più luminoso. Interessanti sono anche i prodotti ibridi che combinano olio e gel, presentando i punti di forza di entrambi e unendo un’efficace pulizia alla necessaria idratazione.

Il latte detergente ha una consistenza corposa ed è adatto soprattutto alle pelli più secche e mature, come già anticipato.

La mousse è consigliata soprattutto a pelli normali e miste, può essere applicata con la punta delle dita e un po’ d’acqua, quindi va risciacquata con acqua tiepida.

Il detergente in crema, dalla texture ricca, va bene per pelli secche e con segni del tempo.

Il pane di sapone dermatologico è indicato soprattutto per le pelli sensibili e delicate.

Errori da evitare

Oltre alle valutazioni precedenti e alle indicazioni per la scelta del prodotto giusto, occorre anche stare attenti a non fare alcuni passi falsi.

Non usare acqua troppo calda per risciacquare il detergente, onde evitare di causare secchezza e irritazioni. Per lo stesso motivo è opportuno non esagerare con le quantità del prodotto e non usare il detergente con eccessiva frequenza. Dopo la detersione bisogna idratare l’epidermide con una crema adatta e specifica. Va poi ricordato che anche la pelle varia nel tempo, anche in base alle stagioni e ad altri fattori ormonali e ambientali, quindi è bene variare i prodotti a seconda delle esigenze e dei cambiamenti.