Sabato 22 Giugno 2024

Stupro di Palermo, Loredana Berté: “Anch’io violentata a 16 anni. Ora basta tacere”

Il discorso della cantante sul palco di Palmi contro abusi e femminicidi al grido di “io non sono carne”

Loredana Berté sul palco di Palmi racconta la violenza subita a 16 anni (Instagram)

Loredana Berté sul palco di Palmi racconta la violenza subita a 16 anni (Instagram)

Roma, 29 agosto 2023 – Basta silenzi sulla violenza alle donne. E Loredana Berté denuncia dal palco quella subita in prima persona all'età di 16 anni. "Sono stata vittima di un bastardo che mi ha violentato, massacrata di botte e lasciata su una strada del c...o a Torino", rivela la cantante durante il concerto a Palmi, in provincia di Reggio Calabria.

L'artista quindi allarga il discorso: "Ogni sei ore un femminicidio, per non poi parlare degli abusi come quelli di Palermo. Per questo ho smesso di tacere. Io non sono carne". "Io non sono carne", scandisce di nuovo, ripetendo lo slogan della campagna in solidarietà alla diciannovenne vittima del branco lo scorso 7 luglio. Poi intona proprio ‘Ho smesso di tacere’, brano scritto per lei da Luciano Ligabue e ispirato proprio dal racconto di quella violenza da lei subita a 16 anni.

Loredana Berté sul palco di Palmi racconta la violenza subita a 16 anni (Instagram)
Loredana Berté sul palco di Palmi racconta la violenza subita a 16 anni (Instagram)

Il video con le sue parole è stato pubblicato oggi sul suo profilo Instagram. Come lei sono tanti i personaggi del mondo dello spettacolo che hanno già aderito alla campagna social lanciata dal settimanale F il cui hashtag #iononsonocarne prende le mosse proprio da una delle frasi usate dai ragazzi di Palermo arrestati ("eravamo troppi, mi sono schifato ma la carne è carne"). Da Alessio Boni a Caterina Balivo, da Elenoire Casalegno ad Alessandro Preziosi a Maria Grazia Cucinotta, vip ma anche tanti utenti comuni hanno postato loro foto con tanto di scritta rossa su parti del loro corpo.