Sabato 13 Luglio 2024
COSTANZA CHIRDO
Libri

La fortuna dei book club “di nicchia” nella New York post-pandemica

I giovani della generazione Z trovano salvezza dalla solitudine grazie a eventi di lettura che creano comunità

Lettori a un book club

Lettori a un book club

New York, 5 luglio 2024 – New York, East Village, Sovereign House. Una vecchia cabina telefonica è posizionata all’interno di uno spazio eventi underground. Dentro la cabina c’è una scatola piena di biglietti su cui sono scritte delle “confessioni”. Così ogni domenica inizia “Confessions”, l’evento di lettura ideato da Cassidy Grady: i partecipanti sono invitati scrivere una confessione – che può andare dal “Ho ucciso qualcuno” al “Ho tradito la persona con cui sono venuto qui stasera”. Queste diventeranno poi spunti per racconti brevi da scrivere, e poi leggere, nel corso della serata.

“È la serie di lettura più popolare e costante in città al momento,” ha spiegato Grady a “The Guardian”. Ogni domenica, l’evento organizzato dall’artista e scrittrice americana accoglie circa 200 partecipanti. Le confessioni delle persone sono tra le più disparate: “Quando ero adolescente, avevo una cotta per mia zia”; “Sto attualmente uscendo con tre ragazze su internet”; “Le ho stretto la mano troppo forte” – proprio per questo, diventano spunto per le storie più interessanti. Emergono temi di ogni tipo, dalle app di incontri e il senso di alienazione che generano, al Covid, ai traumi del liceo, e le persone sono in grado di trattarli con sicurezza nelle loro storie, scrive “The Guardian”.

Gli eventi letterari di questo tipo stanno aumentando negli Stati Uniti: CNN riporta che le liste dei book club sono cresciute del 24% nel 2023 rispetto all'anno precedente. Sembra che siano soprattutto i giovani a ricercare spazi del genere, in cui fare comunità e dare espressione alla creatività, come reazione all’epidemia di isolamento e solitudine esplosa durante la pandemia di Covid-19. I club del libro “di nicchia” in particolare riscuotono grande successo, ed eventi a tema, come i book club queer, hanno visto un aumento di partecipazione dell'82% nel 2023.

“Dopo il Covid, le persone hanno sviluppato un desiderio di comunità più forte di prima” ha spiegato Grady al Guardian. È così che è nata l’idea di “Confessions”: “Ci siamo ricordati che essere in una stanza con altri esseri umani è importante”, ha detto.