Giovedì 13 Giugno 2024
PATRIZIA TOSSI
Magazine

Incastrati 2 con Ficarra e Picone: quando esce la serie su Netflix. Cosa c'è da sapere

Salvo e Valentino si ritroveranno a districarsi tra un duplice omicidio, un uomo misterioso e malavitosi stranieri. Sarà un susseguirsi di colpi di scena e imprevisti: ecco la trama e il trailer. Nel cast anche Leo Gullotta.

Salvatore Ficarra e Valentino Picone

Salvatore Ficarra e Valentino Picone

Roma, 27 febbraio 2023 – La comicità di Ficarra e Picone torna su Netflix. Parte il 2 marzo la seconda e ultima stagione di Incastrati, la serie tv che ha segnato l’esordio del duo comico nel mondo della fiction. I nuovi episodi, presentati oggi a Roma, saranno un mix tra comicità e thriller in una Sicilia piena di contraddizioni. I due “eroi” Salvo e Valentino – interpretati da Salvo Ficarra e Valentino Picone – si ritroveranno a districarsi tra un duplice omicidio, un uomo misterioso e l'ingresso in scena di malavitosi stranieri in un susseguirsi di colpi di scena e imprevisti. Ecco il trailer ufficiale: guardalo qui. La seconda stagione chiude la serie, che è stata pensata per non proseguire oltre. “Il finale svelerà quello che era il progetto iniziale”, dicono Salvo Ficarra e Valentino Picone. “La serialità era qualcosa che volevamo sperimentare, Netflix ci ha dato questa opportunità”. I due attori e registi non escludono altri progetti di serie tv in futuro: "Incastrati era un progetto che nasceva con due stagioni, sul nostro più che una terza stagione c'è la possibilità più di un progetto completamente nuovo''.

La trama

La seconda stagione di Incastrati comincia dal punto in cui era finita la prima: Salvo e Valentino sono in pericolo di vita. I due “eroi” si ritrovano incastrati, appunto: intrappolati in una serie di vicende all'interno delle quali è arduo districarsi senza ferire i sentimenti delle persone che amano. A complicare le cose una sequenza infinita di colpi di scena e novità, tra cui un duplice omicidio dietro il quale si nasconde un uomo misterioso, l'ingresso in scena di malavitosi stranieri, le complesse indagini sul “caso dell'omicidio Gambino” che non trovano soluzioni, i rapporti di coppia sempre più burrascosi fra Salvo, Valentino e le rispettive compagne.

Ispirati da Messina Denaro?

Tra mafia e latitanza in Sicilia, alcuni dei temi affrontati dalla seconda stagione della serie, è difficile non pensare alla vicenda di Matteo Messina Denaro, il boss arrestato a Mazara del Vallo dopo 30 anni di ricerche. “Esattamente come il nostro Padre Santissimo alla fine era in superficie, magari hanno visto la serie e poi lo hanno trovato”, ironizza Valentino Picone. “Scherzi a parte – continua – era speranza di tutti che finisse questa latitanza. A noi con Incastrati piaceva trasmettere un messaggio molto importante soprattutto per i più giovani nati negli anni dopo le stragi: non dobbiamo dimenticare, mai". Sull'arresto di Messina Denaro, Ficarra aggiunge: “Abbiamo girato prima e scritto prima, ma poi vedrete come sarà arrestato il nostro padre Santissimo”. Picone ricorda “nella prima stagione padre Santissimo diceva che ora dobbiamo tenere la testa bassa perché sappiamo che la gente prima o dopo dimenticherà. Con la serie vogliamo parlare della lotta alla mafia perché non ci dimentichiamo mai che ci sono ragazzi nati dopo le stragi, quindi non va dimenticato quanto successo”. ''Nella serie – prosegue Ficarra – ci sono due citazioni importanti: una a Giovanni Falcone con la Quarto Savona 15, cioè la storica macchina della sua scorta concessa dalla Polizia di Stato che ringraziamo, e l'altra a Borsellino attraverso il monologo del procuratore Nicolosi (Leo Gullotta) tratto da vere parole del magistrato''.

Il cast

Anche questa nuova stagione vedrà Ficarra e Picone in duplice veste: davanti alla macchina da presa come attori, sia dietro le scene in qualità di registi, sceneggiatori. Il fiction sarà sempre in bilico fra la comicità tipica di Ficarra&Picone e i codici canonici del genere thriller su cui è basata tutta la serie. Prodotta da Attilio De Razza per Tramp Limited, la seconda stagione mantiene la stessa squadra di scrittura della prima: il duo comico sarà affiancato dagli sceneggiatori Fabrizio Testini, Leonardo Fasoli, Maddalena Ravagli. Il cast principale vede il ritorno, oltre a Salvo Ficarra (Salvo) e Valentino Picone (Valentino), di Anna Favella (Ester), Marianna di Martino (Agata Scalia), Tony Sperandeo (Tonino Macaluso, detto 'Cosa Inutile'), Maurizio Marchetti (Portiere Martorana), Domenico Centamore (Don Lorenzo, detto 'Primo Sale'), Sergio Friscia (Sergione) e Mary Cipolla (Signora Antonietta), con la partecipazione di Leo Gullotta (Procuratore Nicolosi).