Giovedì 20 Giugno 2024
CONTENTS
Magazine

Hair mist, cosa sono i profumi per capelli e come metterli

Le fragranze specifiche per la chioma sono diverse da quelle per il corpo in base a diversi elementi

Hair mist, cosa sono i profumi per capelli - Crediti iStock Photo

Hair mist, cosa sono i profumi per capelli - Crediti iStock Photo

I capelli sono una carta vincente per aggiungere fascino e sex appeal, soprattutto quando hanno anche un buon profumo. Come noto, trattengono e sprigionano odori meglio di qualsiasi altra parte del corpo. È anche in considerazione di ciò che sono nati prodotti ad hoc che si chiamano hair mist, ossia profumi specifici per capelli che si vaporizzano sulla chioma. Un po’ come facciamo con i profumi classici che spruzziamo su polso, collo, décolleté e altri punti strategici. Ci sono alcuni elementi che distinguono gli uni dagli altri.

Differenze

Ci vuole un profumo dedicato per i capelli perché quelli tradizionali, nella maggior parte dei casi, presentano un’elevata concentrazione di alcol che sarebbe dannosa per la chioma.

Ecco perché molti marchi del settore hanno iniziato a proporre delle varianti dei loro best seller in formulazioni prive di alcol, che rispettano la struttura del capello e possono contenere componenti aggiuntive che esercitano un’azione protettiva e rinforzante.

Come scegliere l’hair mist

Per prima cosa, dunque, bisogna controllare gli ingredienti all’interno dell’hair mist che si vuole acquistare ed evitare i prodotti con una percentuale alcolica. Meglio preferire ingredienti nutrienti come oli essenziali, vitamine e proteine che possono favorire la salute ed esaltare la lucentezza della chioma. Per i capelli grassi e pensando alle temperature elevate di certe giornate e serate primaverili, e ancor più di quelle estive, si potrebbe optare per formulazioni leggere. Per i capelli secchi o danneggiati esistono diversi prodotti di questo tipo arricchiti da ingredienti idratanti e riparatori.

Perché usarlo

Il profumo per capelli regala alla capigliatura un sentore speciale e serve a scacciare i cattivi odori dovuti all’alimentazione, ma anche all’assorbimento di fumo e inquinamento nell’atmosfera.

I profumi per capelli, oltre che emanare fragranze fresche e piacevoli, sono funzionali a proteggere la chioma da agenti esterni aggressivi come lo smog o altro e di dare un boost alla fibra capillare, riparandola e lucidandola senza disidratarla o ungerla.

Modo d’uso

La maniera più semplice per mettere il profumo per capelli è applicarlo dopo lo shampoo, quando la testa è ancora umida. È un accorgimento utile dal momento che così la fragranza si fissa al meglio sulle ciocche e dura più a lungo, legandosi in modo persistente alla chioma fresca e pulita.

Per ravvivare la fragranza, poi, si potrebbe applicare un paio di volte al giorno, sempre vaporizzando l’hair mist a una ventina di centimetri circa dal cuoio capelluto, massaggiando la cute leggermente e con delicatezza, senza strofinare.

Come scegliere la profumazione

L’ideale sarebbe scegliere una fragranza che piaccia, che si armonizzi bene con la profumazione corporea e che sia in linea con la stagione. Tendenzialmente i profumi floreali e leggeri sono ideali per la primavera e l'estate.

Vanno anche considerate la durata e l’intensità dell’hair mist, di solito di per sé più leggero delle eau de toilette. Sarebbe meglio fare una prova anti-allergica su un punto della propria pelle, in una zona delicata, per testare eventuali irritazioni o altro.

La maggior parte dei prodotti in commercio è stata realizzata per durare almeno 5 o 6 ore. Alcuni consigliano di usare l’hair mist solo una volta che i capelli sono stati asciugati: l’acqua delle ciocche bagnate subito dopo lo shampoo, infatti, soprattutto nel caso di un capello poroso, che tende ad assorbire molto, potrebbe fungere da barriera e impedire che la chioma si impregni della fragranza prescelta.

In base alla tipologia di hair mist che si sta utilizzando anche per idratare o illuminare la capigliatura, si potrebbe abbinare un trattamento specifico per i capelli per rendere ancora più efficace ed evidente l’effetto finale.