Martedì 23 Luglio 2024
PATRIZIA TOSSI
PATRIZIA TOSSI
Magazine

Ed Sheeran: "Mia moglie incinta malata di tumore, mi sembrava di affogare"

In attesa dell’uscita del nuovo album “- (Subtract)”, il cantante ha rivelato i drammi che lo hanno colpito nel 2022: dalla morte del miglior amico alle accuse di plagio

Ed Sheeran

Ed Sheeran

"Nel giro di un mese, mia moglie incinta si è sentita dire di avere un tumore, senza possibilità di cura fino a dopo il parto. Il mio migliore amico Jamal, un fratello per me, è morto improvvisamente. E io mi sono ritrovato in tribunale a difendere la mia integrità e la mia carriera di cantautore". È il terribile dramma vissuto nel 2022 da Ed Sheeran, il cantante britannico diventato un vera popstar internazionale. Sheeran dice di essere sprofondato "in una spirale di paura, depressione e ansia". A rompere il silenzio e rivelare la lunga serie di eventi dolorosi che lo hanno letteralmente investito nell’ultimo anno è lo stesso cantante. E lo fa alla vigilia del nuovo album. Il prossimo 5 maggio, Ed Sheeran sarà di nuovo sotto i riflettori con il nuovo album acustico '- (Subtract)', l’ultimo della serie di dischi intitolati con i simboli matematici, iniziata con '+ (Più)' nel 2011, e proseguita con 'x (Moltiplica)', '÷ (Dividi)' e '= (Equals)'. E questo album, prodotto da Aaron Dessner, è stato scritto dal cantautore su "uno sfondo di dolore e speranza", ha spiegato Sheeran.

Il tumore della moglie incinta

"Mi sono ritrovato in una spirale di paura, depressione e ansia. Mi sembrava di affogare, con la testa sotto la superficie, guardando verso l’alto senza riuscire a riemergere per respirare", confessa Ed Sheeran in un lungo sfogo su Instagram. Tre le ferite che lo hanno travolto in questo orribile 2022. Il primo dramma è stato la scoperta del tumore che ha colpito la moglie Cherry Seaborn, sposata nel 2019 dopo un lungo fidanzamento iniziato fin dall'adolescenza. A Cherry è stato diagnosticato un tumore mentre era incinta della loro seconda figlia: Jupiter Seaborn, nata lo scorso 13 luglio. Un male che non poteva essere trattato in alcun modo prima del parto, per non compromettere la vita del loro bambino. Anche la nascita della primogenita è stata un'esperienza travagliata dalla difficoltà di Cherry di rimanere incinta, ma poi nell’agosto del 2020 c’era stato il lieto fine con il primo vagito di Lyra Antarctica.

La morte dell’amico Jamal

Ed Sheeran non aveva ancora fatto in tempo a metabolizzare la notizia del tumore di Cherry, che subito è arrivato un altro colpo basso. Il suo amico Jamal Edwards è morto improvvisamente all'età di 31 anni. L'impatto devastante di quegli eventi "ha cambiato la mia vita, la mia salute mentale e, in definitiva, il modo in cui vedevo la musica", ha rivelato il cantante in una nota scritta a mano pubblicata sui social. Di conseguenza, ha scartato "centinaia" di canzoni che aveva scritto per il suo prossimo sesto album. "Mi sentivo come se stessi annegando, con la testa sotto la superficie, guardando in alto ma non riuscendo a sfondare per prendere aria", ha aggiunto Ed Sheeran, spiegando di avere "sostituito il lavoro di un decennio con i miei pensieri più profondi e oscuri" nell'arco di una sola settimana.

Le accuse di plagio

Ed Sheeran ha subito tre cause per plagio. La prima volta è stato accusato di aver copiato diversi elementi del brano ‘Let's Get It On’ di Marvin Gaye, per la composizione di ‘Thinking Out Loud’. La vicenda non si è ancora chiusa, la causa legale è ancora in corso. La seconda volta è stato trascinato in tribunale con l’accusa di aver plagiato il singolo del 2011, Amazing, interpretato dal cantante britannico Matt Cardle, per la composizione del brano Photograph. Nell'aprile 2017, la causa per plagio si è chiusa con un patteggiamento voluto dallo stesso Sheeran: ignota la cifra pattuita a titolo di risarcimento. La terza accusa è relativa all'aver copiato la melodia di ‘No Scrubs’ del gruppo TLC per comporre il brano 'Shape of You'. Dopo avere inizialmente negato la somiglianza, il cantante britannico ha deciso di aggiungere nei crediti ufficiali del brano depositati presso l'Ascap anche Kandi Burruss, Tameka Cottle e Kevin Briggs.

"Scrivere canzoni è la mia terapia"

"Stavo lavorando a Subtract da un decennio, cercando di scolpire l’album acustico perfetto, scrivendo e registrando centinaia di canzoni con una visione chiara di come pensavo avrebbe dovuto venire", racconta sui social Ed Sheeran. "Poi, all’inizio del 2022, una serie di eventi ha cambiato la mia vita, la mia salute mentale e, infine, il modo in cui vedo la musica e l’arte. Scrivere canzoni è la mia terapia. Mi aiuta a dare un senso ai miei sentimenti. Ho scritto senza pensare a come le canzoni sarebbero state, ho scritto solo quel che saltava fuori. E in poco più di una settimana ho sostituito il lavoro di un decennio con i miei pensieri più profondi e oscuri", ha aggiunto il cantante.