Luna piena (Ansa)
Luna piena (Ansa)

Roma, 1 giugno 2020 – Un nuovo spettacolo della natura. La sera del 5 giugno 2020 tutti col naso all’insù, potremo osservare in cielo l’eclissi di luna penombrale. Ovvero, la ‘Luna della fragola’ (e qui sotto leggerete perché si chiama così) del prossimo 5 giugno transiterà sopra le nostre teste attraversando la penombra della Terra e assumendo dunque un colore più scuro del normale.

Previsioni del tempo, è allerta meteo. Venezia, acqua alta anomala

Quando vedere l'eclissi

Sarà possibile vedere l’eclissi di luna dalle ore 17:45 di venerdì 5 giugno 2020, ossia quando la Luna inizierà a entrare nella penombra della Terra. Il momento in cui la ‘Luna della fragola’ raggiungerà la sua massima visibilità è previsto per le 19:26. Lo spettacolo sarà visibile a occhio nudo, quindi non sarà necessario l’utilizzo di binocoli o telescopi.



COSA E’ UN ECLISSI PENOMBRALE? - Un’eclissi di luna penombrale si verifica quando la Terra si trova tra il Sole e la Luna, e quest’ultima passa nella parte più esterna del cono d’ombra che la Terra proietta nello spazio. Il fenomeno, dato che la Luna si mostrerà solo meno luminosa ma non totalmente oscurata dall’ombra della Terra, sarà dunque meno spettacolare di una normale eclissi.

COSA VEDREMO? - Visto che - come abbiamo detto - la Luna passerà nella parte più esterna del cono d’ombra della Terra, vedremo il nostro satellite più scuro del solito.



Perché si chiama 'Luna della Fragola'

Ma perché la luna piena del 5 giugno si chiama ‘Luna della fragola’? Per rispondere a questa domanda dobbiamo fare un salto indietro nel tempo. Gli Algonchini, una tribù dei nativi americani, usavano chiamare la luna piena di giugno “Strawberry Moon” o, appunto, ‘Luna della fragola’. Questo perché giugno era il periodo di raccolta delle fragole. L’espressione è stata così tramandata e per tradizione dunque arrivata fino ai giorni nostri.