Giovedì 11 Luglio 2024

Chi sono Donatella Bianchi e Fabio Gallo, conduttori di Linea Blu

Alcune notizie e curiosità sui due volti del programma storico della Rai

Donatella Bianchi, conduttrice di "Linea Blu"

Donatella Bianchi, conduttrice di "Linea Blu"

L’8 giugno 2024 è iniziata la nuova edizione di “Linea Blu”, uno dei programmi storici del palinsesto Rai. Il programma ha debuttato nell’aprile del 1994 da un’idea del giornalista siciliano Puccio Corona. Vi fu lui alla conduzione fino al 1998 assieme alla collega Donatella Bianchi. Ora, accanto alla giornalista e conduttrice, c’è Fabio Gallo. Con la puntata dedicata a Pantelleria, abbiamo ritrovato anche nell’edizione 2024, l’appuntamento fisso – dalle 14 alle 15- con il programma tv di divulgazione, con l’impegno evidente e dichiarato di diffondere e sensibilizzare la cultura dell'ambiente e del mare. Conosciamo meglio i due conduttori di “Linea Blu”, Donatella Bianchi e Fabio Gallo, coloro che ci prendono per mano e ci guidano nelle meraviglie degli abissi e delle onde del nostro territorio.  

Chi è Donatella Bianchi al timone di “Linea Blu”

Donatella Bianchi è nata a La Spezia il 1 ottobre 1963 e ha fatto il suo esordio in televisione quando era appena quindicenne nel programma condotto da Corrado, ai tempi, “Domenica In”. Tra lei e Corrado nasce una grande intesa professionale che include altri progetti. Donatella diventa la voce della Mira Lanza e incide il singolo “Mira Mira l’Olandesina”.Con il conduttore prende parte nel 1981 al “Gran Canal”, il varietà ideato trasmesso su Rai 2. Nel 1985 si iscrive all’albo dei giornalisti professionisti e aumenta sempre di più, in lei, la passione per il giornalismo che diventerà, in seguito, la sua principale professione. Viene scelta come inviata per “Sereno Variabile”, in onda su Rai 2, e per diversi anni – precisamente dal 1989 al 1992 - firma e presenta la rubrica “Viaggi d’Autore”. All’interno possiamo ammirare i suoi reportage e le numerose dirette dalle Azzorre, Egitto, Yemen, Israele, Canada e Tunisia. Fino al 1994 è al timone del Tg Lazio e collabora anche attivamente per le radio con "Senti la Montagna" e "Quando i Mondi si incontrano", entrambi disponibili su Radiouno. Sempre quell’anno diventa un punto di svolta per la sua carriera poiché entra a far parte del programma “Linea Blu”. L’intenzione della trasmissione è quella di informare e trasmettere la passione per il mare, dalle tradizioni dei luoghi alle notizie più curiose e interessanti sull’ambiente e il territorio. Rimangono, parallelamente, collaborazioni con il quotidiano genovese Il Secolo XIX e con diverse riviste specializzate del settore come Gente Viaggi e Archeo. Nel 2006 vede la luce il suo primo libro, "Storie dal Mare”. Ottiene un grande riconoscimento nel 2014 quando diventa Presidente del WWF Italia mentre nel marzo 2019 viene scelta come nuovo presidente del Parco nazionale delle Cinque Terre. Nel dicembre 2022, Giuseppe Conte la propone come possibile candidata a Presidente della Regione Lazio in occasione delle elezioni regionali che si sarebbero svolte nel 2023, alla guida della coalizione formata da Movimento 5 Stelle e Polo progressista di sinistra e ecologista. La giornalista ottiene il 10.75% delle preferenze risultato terza nella graduatoria finale posizione, sconfitta dal candidato del centro-destra Francesco Rocca. Donatella Bianchi viene comunque eletta consigliera regionale con circa 7.000 preferenze personali ma poco tempo dopo, l'8 marzo, rivela di voler rinunciare al seggio e, al posto suo, l’incarico viene affidato all'ex sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà. Ad oggi, nella sua carriera, oltre ad essere volto fisso di “Linea Blu” dal 1994, ha pubblicato tre libri: “Storie del mare” nel 2009, “Le cento perle del mare italiano” nel 2012 e, infine, “L’eredità del mare”, uscito nel 2020. Per quanto riguarda, invece, la sua vita privata, Donatella Bianchi si è sposata, in passato, con Osvaldo Bevilacqua, conosciuto sul set di “Sereno variabile”. Hanno avuto una figlia, Federica, nata negli anni Novanta. Dopo il divorzio, la giornalista inizia una relazione con l’imprenditore Tommaso Muntoni. I due hanno avuto un figlio, Pierluca.

Chi è Fabio Gallo

Fabio Gallo è nato a Roma nel 1986. Dopo essersi diplomato, si iscrive all’università rimanendo però affascinato dal mondo dello spettacolo. Inizia a recitare sul palco dei teatri e viene poi scelto tra i volti del pubblico del programma “Domenica In”. Proprio in quel luogo e in quell’occasione, rimane incuriosito dall’ambiente del piccolo schermo, entrando nello staff di “Unomattina” dopo aver superato un casting. Grazie ad un’intervista particolarmente convincente, riesce ad ottenere un ruolo nella conduzione di “Linea Blu” a partire dal 2018, accanto a Donatella Bianchi. Un’occasione perfetta per l’uomo, da sempre amante della natura, dei viaggi e, soprattutto, del mare. Grazie al programma, infatti, riesce ad unire e coniugare le sue passioni con il lavoro. Inoltre, nella carriera del conduttore, dobbiamo anche ricordare “Weekly”, accanto a Carolina Rey e in onda, al sabato e alla domenica mattina, con argomenti che spaziano dall’intrattenimento ai viaggi e al turismo nel Belpaese. Fabio Gallo è parecchio riservato per quanto riguarda la sua vita privata e non ha mai rivelato se sia single, sposato o fidanzato. Anche sui social è molto attento a non esporre la sua vita personale, condividendo principalmente – invece- scatti e video legati ai programmi ai quali partecipa a livello professionale. Dopo appuntamento anche quest’anno, quindi, per il conduttore e inviato Rai che si “sdoppia” nel programma “Weekly” e accanto a Donatella Bianchi in “Linea Blu”. Proprio parlando del suo ruolo nel programma trentennale, ha ammesso che Linea Blu è qualcosa di assolutamente insolito perché “è così grande la passione di stare in mare che questi anni sono andati via come una folata di vento. A Linea Blu mi occupo di argomenti che facevano già parte della mia vita”. Il suo sogno nel cassetto per i prossimi anni? Essere alla conduzione di un programma tutto suo, ha ammesso.

Trent’anni di “Linea Blu”

Linea blu è andato in onda, per la prima volta, il 2 aprile 1994. La missione era quella di portare nelle abitazioni degli spettatori le immagini di luoghi lontani e dalle caratteristiche attrattive già note, esplorando, invece, il mondo sommerso e portando all’attenzione storie di pescatori e di mare. A ideare e dare vita alla trasmissione è stato Puccio Corona. Lo ha condotto, in prima persona, fino al 1998, accanto a colei che, invece, è rimasta un pilastro della trasmissione, da ben trent’anni, ovvero Donatella Bianchi. Negli anni, “Linea Blu” ha cambiato orario, passando dalle 15.15-16.05 al nuovo palinsesto che lo vede, da anni, fisso dalle 14 alle 15.