Giovedì 13 Giugno 2024

Non solo 'Avatar', James Cameron lavora a 'The Last Train from Hiroshima'

Il film sarà basato sulla storia vera dei sopravvissuti alle bombe atomiche sganciate sul Giappone

James Cameron

James Cameron

Considerato quanto è impegnativa la lavorazione della saga di 'Avatar', ci sarebbe da pensare che James Cameron non abbia tempo di pensare ad altro. Sbagliato: sta infatti ipotizzando di realizzare un suo vecchio progetto, ispirato al saggio 'To Hell And Back: The Last Train from Hiroshima', storia dei sopravvissuti alle bombe atomiche sganciate sul Giappone sul finire della seconda guerra mondiale. Il libro, conosciuto anche con il titolo 'The Last Train from Hiroshima: The Survivors Look Back', è stato scritto da Charles Pellegrino. Racconta i due giorni durante e dopo il bombardamento atomico attraverso le testimonianze dei civili giapponesi e dei piloti statunitensi che sopravvissero all'esperienza. James Cameron ha opzionato i diritti per l'adattamento nel 2010 e da quel momento sta lavorando all'adattamento cinematografico. In quell'anno fece anche in modo di incontrare Tsutomo Yamaguchi, che scampò alla distruzione di Hiroshima e fuggì a Nagasaki in cerca di un rifugio, per poi assistere al bombardamento anche di questa città e, per gioco del destino, sopravvivere pure in questo caso (morirà nel 2010, all'età di 93 anni). Nel corso di una recente intervista concessa al Los Angeles Times, James Cameron ha confermato di non avere abbandonato il progetto 'The Last Train from Hiroshima'. Anzi, se le cose vanno come spera, potrebbe trasformarlo in realtà dopo che 'Avatar 3' sarà uscito nelle sale di mezzo mondo, nel 2024. Se davvero succederà, allora potrebbe accadere un'altra cosa già ipotizzata da Cameron: il passaggio di testimone alla regia del quarto e quinto 'Avatar', con un nuovo autore a sedersi dietro la cinepresa per dare la sua impronta alle avventure su Pandora. Al momento siamo però nel mondo delle ipotesi: James Cameron non ha ancora preso una decisione ufficiale sul suo futuro. Sappiamo che i prossimi 'Avatar' arriveranno a cadenza biennale, fino al 2028. Sulla carta non c'è spazio per occuparsi d'altro, a meno di non cedere la regia. Ma, come detto al magazine Empire meno di un mese fa dallo stesso Cameron: "Ho altri progetti che mi interessa sviluppare. Penso che a un certo punto, non so se dopo tre o quattro 'Avatar', vorrò passare il testimone a qualcuno di cui mi fido, così da potermi dedicare ad altro. O forse no, ancora non lo so".