Lunedì 17 Giugno 2024

M3GAN, la nuova bambola assassina: cosa c'è da sapere

È protagonista di un film horror e fantascientifico che esce al cinema il 4 gennaio e che potrebbe inaugurare un nuovo franchise

Foto: Universal Pictures/Blumhouse

Foto: Universal Pictures/Blumhouse

Non c'è nulla di davvero originale, in 'M3GAN', ma la riuscita finale del film ha convinto Universal Pictures a ipotizzare un sequel e forse un intero nuovo franchise con protagonista una bambola assassina. E questo prima ancora della distribuzione nelle sale cinematografiche di mezzo mondo: in Italia esce mercoledì 4 gennaio, un paio di giorni prima di quanto accada negli Stati Uniti. Cerchiamo dunque di capire cosa ci propone questo horror fantascientifico.

M3GAN, tutto sul film

Il titolo del film è l'acronimo di Model 3 Generative Android: si tratta di un androide sviluppato da Gemma, una brillante scienziata specializzata in robotica. L'idea della donna è di costruire una bambola che possa rappresentare una fedele compagna di giochi per le bambine e un'alleata per i genitori, che grazie alla presenza di M3GAN avranno più tempo libero a disposizione. Il passaggio dalla teoria alla pratica avviene quando alla scienziata viene affidata la custodia della nipote, rimasta recentemente orfana. Gemma decide allora di utilizzare un prototipo di M3GAN per aiutarla ad accudire la bambina. Mossa sbagliata: l'androide acquisisce autocoscienza e diventa eccessivamente protettiva nei confronti dell'umana affidatale, con conseguenze spaventose. Il film 'M3GAN' è scritto da Akela Cooper e diretto da Gerard Johnstone. La prima è famosa soprattutto come sceneggiatrice degli horror 'Malignant' e 'Hell Fest', e delle serie TV 'Luke Cage' e 'Star Trek: Strange New Worlds'. Il regista Gerard Johnstone è invece quello della commedia/horror 'Housebound' e delle serie 'Terry Teo' e 'The New Legends of Monkey' (questi ultimi due titoli si muovono nel solco delle commedie d'azione). Ci sono altri due nomi importanti, da ricordare. Il primo è quello di James Wan, che ha scritto il soggetto di 'M3GAN' insieme ad Akela Cooper: Wan è il co-creatore dei franchise horror di 'Saw' e 'Insidious', ed è il creatore del The Conjuring Universe. Insomma, è uno dei nomi di punta dell'horror contemporaneo, oltre a essere stato il regista di 'Fast & Furiuous 7' e di 'Aquaman'. Il secondo nome di peso è quello del produttore Jason Blum, fondatore di Blumhouse e propiziatore di una quantità di horror di successo: vedi le saghe di 'Paranormal Activity', 'The Purge', 'Insidious', ma anche 'Scappa - Get Out'. E questo per limitarci a una manciata di titoli, perché l'elenco sarebbe lunghissimo. Due parole sul cast: la scienziata Gemma è interpretata da Allison Williams (vista in 'Girls' e 'Scappa - Get Out'), sua nipote da Violet McGraw ('Hill House'), mentre M3GAN ha il volto di Amie Donald ('Sweet Tooth').

Le recensioni, cosa ne pensa la critica

La presenza di Jason Blum e James Wan ha spinto molti recensori ad aspettarsi un horror di razza. Invece 'M3GAN' è un prodotto più piccolo e meno ambizioso, che non cerca di essere originale a tutti i costi né di approfondire più di tanto la morale che innerva la trama: cioè i rischi di delegare ad altro (televisione, videogame, eccetera) la cura dei bambini e la loro educazione emotiva. Da qui le recensioni, che mediamente non sono state entusiaste, ma che riconoscono al film la capacità di intrattenere gli spettatori. Soprattutto i giovani adulti, che magari non conoscono la storia del genere horror e dunque potrebbero non patire la mancanza di originalità di 'M3GAN'.

Il trailer