Giovedì 13 Giugno 2024

‘Ciao Darwin 9’, quando torna, le novità e cosa significa il versetto del Vangelo

Paolo Bonolis, Sonia Bruganelli e il loro staff stanno preparando la nuova edizione

Crediti iStock - Bonolis e Laurenti durante la 7a stagione di 'Ciao Darwin'

Crediti iStock - Bonolis e Laurenti durante la 7a stagione di 'Ciao Darwin'

Paolo Bonolis torna al timone di ‘Ciao Darwin’. Il ritorno dello show con un’edizione nuova di zecca è atteso al momento per l’autunno 2023 su Canale 5. Intanto stanno trapelando i primi indizi sulle novità della trasmissione.  

Cambiamenti nel palinsesto

Era stato lo stesso Bonolis ad annunciare il ritorno di ‘Ciao Darwin’, che sarebbe dovuto partire ai primi di marzo del 2023, in un’intervista rilasciata a ‘Tv Sorrisi e Canzoni’, a novembre 2022. In realtà così non è stato. La ripartenza dello show potrebbe slittare alla stagione autunnale dell’anno in corso. Stando a quanto ha riportato il sito di ‘DavideMaggio.it’, la ragione per cui lo show è stato rinviato potrebbe essere legata a questioni economiche, a fronte degli elevati costi richiesti. Nel frattempo Bonolis ha pubblicato un nuovo libro, ‘Notte fonda’ (Rizzoli) e, da gennaio, ha ripreso la conduzione del quiz preserale ‘Avanti un altro’.  

I primi indizi

Tuttavia, la macchina di ‘Ciao Darwin 9’ sta scaldando i motori. Lo dimostrano anche diversi post e Story su Instagram di Sonia Bruganelli, moglie di Bonolis e produttrice a capo della società SDL 2000, che si occupa anche dei casting dei programmi del marito. L’ormai ex opinionista del ‘Grande Fratello Vip’, infatti, nei giorni scorsi ha condiviso coi follower vari momenti di riunioni del gruppo di lavoro e decisioni come quella relativa alla nuova ‘Madre Natura’, figura iconica del programma (la cui identità è naturalmente al momento top secret; si è però compreso che la produzione di ‘Ciao Darwin’ dovrebbe essere arrivata alla scelta finale).  

Conferme e novità

Squadra che vince non si cambia. In ‘Ciao Darwin 9’, al fianco di Bonolis, dovremmo ritrovare Luca Laurenti, che da anni forma con il presentatore un formidabile sodalizio artistico. Di recente uno degli autori di ‘Ciao Darwin 9’, il giornalista Gabriele Parpiglia, ha mostrato il logo della nuova edizione del programma, con il sottotitolo “Giovanni 8:7”. Il riferimento è a un verso del Nuovo Testamento, presente, per l’appunto, nel Vangelo dell’apostolo Giovanni. Recita il verso: «E siccome continuavano a interrogarlo, egli si alzò e disse loro: “Chi di voi è senza peccato, scagli per primo la pietra contro di lei” (Maria Maddalena, detta anche Maria di Magdala, ndr)»  

Le polemiche del passato

Non si conoscono ancora molti particolari, ma è inevitabile pensare a quante critiche, anche aspre, siano state rivolte, negli anni, al programma che, per chiaro intento del conduttore e della produzione, ha sempre puntato a sdrammatizzare e fare ironia su aspetti del nostro mondo quotidiano. Bonolis ha più volte ribadito nelle interviste – e lo ha scritto anche nel suo libro ‘Perché parlavo da solo’ (Rizzoli) – che ‘Ciao Darwin’ non è trash, al limite si può definire un “trash consapevoleo, ancora, “grottesco”: «È il mio modo per dire: questa è la realtà, ve la mostro in tutti i suoi eccessi, eccedendo anch’io, ma so che lo sto facendo», ha spiegato il conduttore.  

Uno show storico

‘Ciao Darwin’ ha debuttato in televisione nel 1998. L’ultima stagione, la ottava, dedicata alle ‘Terre desolate’, è andata in onda nel 2019. Durante la pandemia, in pieno lockdown, sono state trasmesse diverse repliche dello show, tratte dall’ottava edizione e da altre precedenti, e andate molto bene sul fronte degli ascolti televisivi e dei commenti sui social. A giudicare non solo dagli addetti ai lavori, ma anche dalle opinioni di molti utenti, c’è grande attesa per la nona stagione del programma.