Mercoledì 22 Maggio 2024

Chi è Fran Drescher, da ‘La Tata’ allo sciopero degli sceneggiatori di Hollywood

Il primo ruolo importante dell’attrice a Hollywood è stato ne ‘La febbre del sabato sera’ con John Travolta

Fran Drescher

Fran Drescher

Molti di coloro che sono cresciuti negli anni Novanta si ricordano di Fran Drescher soprattutto per il suo ruolo da protagonista nel telefilm cult ‘The Nanny’, uscito in Italia col titolo ‘La tata’. Ma più di recente il nome della Drescher è diventato il simbolo della protesta di attori di Hollywood, una lotta che lei ha guidato come presidente del sindacato SAG-AFTRA. Per la prima volta dal 1960, le star si sono unite agli sceneggiatori per rivendicare alcuni diritti.  

Sciopero di Hollywood

È diventato virale il discorso in cui l’attivista spiegava le ragioni dell'adesione allo sciopero da parte della sua categoria, cioè la trattativa sul contratto collettivo, per stipendi più alti, maggiori contributi pensionistici e nuove tutele contro l’intelligenza artificiale.

Non ha usato mezzi termini la Drescher: “Ciò che sta accadendo qui è importante perché accade in ogni ambiente lavorativo, i datori di lavoro hanno come priorità Wall Street e la cupidigia e si dimenticano di chi alla base fa muovere la macchina. Sono dalla parte sbagliata della storia”. Ha poi aggiunto: “Non posso credere al modo in cui le case di produzione piangano miseria, dicendo che stanno perdendo soldi a destra e a manca quando danno centinaia di milioni ai loro amministratori delegati. È disgustoso. La maggior parte degli americani non ha neanche 500 dollari da parte per le emergenze”. Iniziato a maggio 2023, lo sciopero degli attori si è concluso a novembre (quello degli sceneggiatori a fine settembre), dopo il raggiungimento di un’intesa tra le parti.  

Biografia

Il percorso professionale di Drescher è tutto fuorché ordinario. L’artista è nata a New York, nel Queens, nel 1957 in una famiglia ebrea. Stava frequentando la Hillcrest High School cittadina quando, molto giovane, ha incontrato il primo marito Peter Marc Jacobson, che ha sposato appena ventunenne, nel 1977. I due hanno collaborato molto e a lungo anche in campo lavorativo.  

Carriera

In ‘Saturday Night Fever’, ‘La febbre del sabato sera’, con John Travolta, Drescher ha avuto un piccolo ruolo che però le ha aperto le porte del successo.

Dopo alcune pellicole e una sitcom di breve durata, ‘Principesse’, per Drescher è arrivato il progetto che ha rappresentato la sua svolta: ha raggiunto la popolarità come creatrice e protagonista di The Nanny’, ‘La tata’, una sitcom statunitense in cui interpretava Fran Fine, proveniente dal Queens e con origini ebraiche (nella versione italiana, Francesca Cacace, con radici legate alla Ciociaria). Fine/Cacace, da venditrice di cosmetici porta a porta, diventa la bambinaia di una ricca famiglia britannica, gli Sheffield.  

Due matrimoni

Nel 1999, Fran Drescher e Jacobson hanno divorziato. Successivamente lui ha dichiarato di essere gay. Ma la coppia ha continuato il sodalizio artistico, scrivendo la sitcom autobiografica ‘Happily Divorced’, ‘Felicemente divorziati’.

In passato l’attrice ha vissuto momenti drammatici: una violenza sessuale subita durante una rapina in casa sua e un tumore, di cui ha parlato nel libro ‘Cancer Schmancer’. Drescher ha anche fondato un'organizzazione con lo stesso nome, impegnata a promuovere la riforma sanitaria negli Stati Uniti e a fare pressione sulle istituzioni. Dopo il divorzio da Jacobson, nel 2014 l'attrice si è risposata con lo scienziato indiano Shiva Ayyadurai, ma dopo due anni la coppia si è separata.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro