Martedì 23 Aprile 2024

Charles Spencer, fratello di Lady Diana, rivela: “Io vittima di abusi e bullismo nell’infanzia”

L’aristocratico britannico ha appena pubblicato un nuovo libro di memorie intitolato ‘A Very Private School’

Charles Spencer

Charles Spencer

Il nuovo libro di memorie intitolato ‘A Very Private School’, pubblicato da Charles Spencer, fratello minore di Lady Diana e zio dei principi William e Harry, sta facendo discutere nel Regno Unito. Il volume, infatti, contiene dichiarazioni molto forti che non hanno a che vedere con quelle contenute in ‘Spare’ scritto dal nipote, il duca di Sussex, ma sono rivelazioni che aprono squarci drammatici sull’infanzia del conte.

Abusi

Charles Spencer passò l’infanzia e la prima adolescenza in collegio, a Maidwell Hall. Quest’ultima scuola è nota nel mondo britannico, ancora oggi, per formare i futuri dirigenti del Regno Unito. I racconti che fa Spencer riavvolgendo i nastri della memoria e tornando ai ricordi che risalgono agli anni Settanta delineano uno scenario terrificante, fatto di bullismo, abusi e violenze fisiche. Secondo quanto ha raccontato nel suo libro il fratello di Diana, infatti, all’epoca una donna dello staff ha adescato lui e altri suoi compagni di scuola, tutti minorenni, abusando di loro nei dormitori durante la notte. Un’altra figura che ne esce molto male è quella di John Porch, a quei tempi dirigente dell’istituto, che percuoteva e frustava i giovani studenti, tra cui lo stesso Spencer. Secondo il conte, Porch – morto nel gennaio 2022 – traeva un vero e proprio piacere perverso dalla violenza che infliggeva agli allievi. Nel libro, per esempio, si narra di un ragazzino che una volta, per paura delle punizioni corporali, perse il controllo della vescica e dell’intestino e si sporcò. Fu quindi mandato a cambiarsi. Nel frattempo, al suo posto, senza alcun motivo, il preside frustò un altro compagno che non c’entrava nulla in quella situazione.

Terapia

Nessuno dei ragazzi comunque si ribellò o parlò all’esterno di quanto accadeva dentro l’istituto scolastico. I genitori pagavano rette molto alte pur di assicurare ai figli un’istruzione di primo livello. Ma in quel posto i minori non erano affatto al sicuro. Quegli episodi vissuti direttamente come vittima e indirettamente, come testimone, da Charles Spencer segnarono profondamente quest’ultimo e lo traumatizzarono. Questi tragici ricordi sono riaffiorati nella mente del conte solo in anni recenti, in seguito a numerose sedute di psicoterapia. Un percorso in salita, durante il quale il fratello di Diana ha rivissuto alcuni sintomi che provava da piccolo, segnali di malessere e disagio, come mal di testa, palpitazioni, sudori e incubi. L’aristocratico ha anche ricordato che in quegli anni soffriva di bulimia pur di evitare di andare a scuola e attirare l’attenzione, ma non riuscì a confidare il peso di tutto quanto a nessuno, nemmeno a sua sorella, l’indimenticata Lady D.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro