Foto: Eskwad/Gaumont/Netflix
Foto: Eskwad/Gaumont/Netflix

Il nome del regista e sceneggiatore francese Jean-Pierre Jeunet è famoso soprattutto grazie all'enorme successo del film 'Il favoloso mondo di Amélie' (2001) ed era dai tempi di 'Lo straordinario viaggio di T.S. Spivet' (2013) che non realizzava un lungometraggio: ora l'astinenza è terminata grazie alla commedia di fantascienza 'Bigbug', che uscirà su Netflix a febbraio del 2022. Il teaser trailer ufficiale consente di farci un'idea di quel che ci attende.


Bigbug, il nuovo film di Jean-Pierre Jeunet

La trama è ambientata nell'anno 2050, quando ogni aspetto della nostra vita è dominato dall'intelligenza artificiale e a essa deleghiamo la soddisfazione di ogni nostro bisogno e desiderio, compresi quelli più segreti e strani. Siamo tra le case di una tranquilla area residenziale, ognuna attrezzata con un robot domestico. Quando una nuova generazione di androidi si ribella e inizia a fare danni, alcuni ben intenzionati automi di casa decidono di prendere in ostaggio i loro padroni e rinchiuderli in un'unica abitazione, allo scopo di proteggerli. "Mentre la minaccia si avvicina sempre più", recita la sinossi ufficiale, "gli umani sembrano non rendersi conto di nulla, diventano gelosi ed esasperano le lacerazioni sotto lo sguardo sconcertato dei loro robot".

A giudicare dal teaser trailer, il tono del film è quello tipico di molte produzioni firmate da Jean-Pierre Jeunet: ironico, fuori dalle righe, con un gusto particolare per le cose bizzarre. Potremo goderne nella sua interezza a partire dall'11 febbraio, giorno della pubblicazione di 'Bigbug' all'interno del catalogo di contenuti in streaming di Netflix.

Il teaser trailer in lingua originale