Collisioni 2024, da Calcutta a Tedua: la grande musica protagonista ad Alba

Dal 5 al 13 luglio 'La Guerra dei mondi', torna uno dei festival rock più attesi dell’estate. Programma, orari e biglietti

di MONICA GUERCI
2 luglio 2024
Collisioni, il festival ad Alba

Collisioni, il festival ad Alba

Piazza Medford di Alba si prepara ad ospitare dal 5 al 13 luglio Collisioni 2024, un festival capace da anni di sintonizzarsi con il pubblico dei giovani e dei giovanissimi, per abbattere le barriere generazionali e favorire il dialogo attraverso i nuovi linguaggi musicali. La 16ª edizione di Collisioni, intitolata "La Guerra dei Mondi", conclude un triennio dedicato alla socialità e all’aggregazione giovanile.

Oltre il festival

Il festival nella cittadina piemontese non è solo una serie di concerti, ma anche un laboratorio permanente che, da novembre, ha visto la partecipazione attiva di centinaia di studenti delle scuole superiori. Questi giovani, supportati dalla vecchia guardia di Collisioni, hanno avuto l’opportunità di costruire una line-up di artisti spesso sconosciuti al pubblico adulto. Il percorso del festival riflette sullo scollamento generazionale attuale. Filippo Taricco, direttore artistico di Collisioni, sottolinea l’importanza di questa edizione “che sfida i pregiudizi sulla cultura musicale giovanile e promuove un dialogo intergenerazionale”. Due mondi in collisione: quello degli adulti, radicati nella TV e nella politica, e quello dei giovani, che trovano rifugio nel digitale. La musica rap e trap, spesso fraintesa, emerge come veicolo di messaggi profondi e innovativi, capaci di sfidare stereotipi e pregiudizi.

La Line-up di Collisioni 2024

Calcutta
Calcutta

L'apertura il 5 luglio in piazza Medford ad Alba sarà affidata al re dell'indie italiana Calcutta per la sua unica data estiva in Piemonte e Liguria. Sabato 6 luglio a scaldare la piazza sarà la musica dei Club Dogo, mentre il 7 luglio ci sarà la prima Giornata Giovani, un progetto di Collisioni e Banca d'Alba inaugurato nel 2021 che torna per la sua quarta edizione con Nayt, Silent Bob & Sick Budd, Mida e Teduae. Il festival si concluderà il 13 luglio con una seconda Giornata Giovani, dedicata ai giovanissimi: una maratona di oltre 5 ore di concerti non stop, con alcuni degli artisti di riferimento della fascia 15-23 anni: il rapper campione di ascolti Capo Plaza, Anna, regina della Trap italiana, Artie 5ive, rapper milanese classe 2000 di origini sierraleonesi, Tony Boy, il rapper di Padova classe 1999 e Paky, rapper di Secondigliano.

Programma, date, orari biglietti

Venerdì 5 luglio: la manifestazione si apre con Calcutta, re dell’indie italiano, per la sua unica data estiva in Piemonte e Liguria. Il cantautore di Latina presenterà brani del suo ultimo disco “Relax”, oltre ai successi che hanno segnato la sua carriera. Ore 21.00, posto unico in piedi: 46 euro.

Dogo
Dogo

Sabato 6 luglio: sul palco di Piazza Medford saliranno i Club Dogo. Dopo il successo del loro nuovo album, i Dogo porteranno vecchi e nuovi successi nella loro unica data in Piemonte. Ore 21.00, posto unico in piedi: 46 euro.

Domenica 7 luglio: la prima Giornata Giovani vede la partecipazione di Nayt, Silent Bob & Sick Budd, Mida e l’attesissimo Tedua, in una celebrazione della musica e della voglia di stare insieme. Ore 20.00, posto unico in piedi: 39,80 euro.

Tedua (foto David Lachapelle)
Tedua (foto David Lachapelle)

Sabato 13 luglio: la seconda Giornata Giovani si chiude con una maratona di concerti. Sul palco saliranno Capo Plaza, Anna, Artie 5ive, Tony Boy e Paky, rappresentanti della scena rap e trap italiana. Ore 20.00, posto unico in piedi: 34,50 euro.

Tony Boy
Tony Boy

I biglietti sono disponibili online su Ticketone, Ciaotickets, Ticketmaster, Ticketsms e Xceed.

Il triennio di Collisioni

"Si conclude con questa edizione un intenso ed emozionante triennio di Collisioni interamente dedicato alla cultura giovanile, nato allo scopo di aprire un dialogo con coloro che fruiranno il festival nei prossimi dieci anni. Un percorso servito anche a sfatare il mito che dopo la pandemia e la morte del rock, i giovani siano semplici consumatori di spazzatura senza cultura musicale" sottolinea Taricco. Collisioni è reso possibile grazie al supporto di vari enti e sponsor, tra cui il Ministero dei Beni Culturali, la Regione Piemonte, la Città di Alba e numerosi partner commerciali.